“Fate schifo”: Fedez sbotta furioso contro il Codacons che chiede il sequestro dei fondi raccolti dal rapper per i lavoratori dello spettacolo

Advertisement

Sbotta furioso Fedez contro il Codacons e, per tutta risposta si becca un’altra querela per diffamazione!

Il rapporto tra Fedez e l’Associazione nata a tutela dei consumatori non è mai stato idilliaco, ma questa volta sembra che si sia passata la misura. Il rapper milanese ha postato sui suoi profili social un video molto duro nei confronti del Codacons.

“Sarà che oggi piove, sarò un po’ metereopatico, ma io ne ho pieni co****”, dice il rapper aprendo la sua diretta social. Nel mirino dell’artista la difesa della raccolta fondi organizzata per sostenere i lavoratori dello spettacolo, colpiti in maniera pesante dalla crisi causata dal Covid.

Advertisement

Fedez contro Codacons

Fedez furioso commenta la posizione del Codacons

“Ennesima denuncia del Codacons, dove riescono a paragonare la nostra raccolta fondi, dove abbiamo raccolto più di 5 milioni di euro per i lavori dello spettacolo”, dice Fedez visibilmente irritato. “Riescono a paragonarla alla raccolta fondi di Malika dove si è comprata la Mercedes e richiedono di procedere all’immediato sequestro“.

Il riferimento del cantante riguarda una iniziativa del Codacons proprio sulla raccolta fondi destinata ai lavoratori dello spettacolo. Ingranata la quarta il rapper continua la sua accusa e dice ancora : “Fate schifo, io sono stufo di essere perseguitato da voi. È incredibile che nessuno faccia niente, dovrebbero controllare voi, perché so cosa fate e come lo fate, sono stufo di essere perseguitato da voi pure quando le persone fanno del bene, vergognatevi dovete vergognarvi“.

Parole durissime quelle di Fedez che hanno avuto come risposta un comunicato altrettanto duro da parte del Codacons.

Advertisement

Leggi anche: Povia si scaglia contro Fedez e Alessandro Zan: “Vergognatevi, tutto questo è una follia per i bambini”. Il suo sfogo diventa virale sul web

“Evidentemente Fedez non ha letto la nostra istanza, e se l’ha letta non l’ha capita, dimostrando leggerezza e superficialità”, dice il Codacons. “L’atto presentato dalla nostra associazione e a cui il rapper fa riferimento è finalizzato proprio a tutelare le raccolte fondi come quella avviata da Fedez, e a garantire trasparenza e correttezza ai donatori circa la destinazione e l’utilizzo dei soldi raccolti”.

Poi la stoccata conclusiva : “L’arroganza, le menzogne contenute nel suo video e la violenza dimostrata nei nostri confronti varranno a Fedez una nuova querela per diffamazione” .

Advertisement

Sembra proprio che tra il rapper e il Codacons non ci sia tregua!

Condividi: