“Mio padre Little Tony non mi ha mai fatto sentire amata”: Cristiana Ciacci rivela la verità sul rapporto burrascoso con i genitori

Advertisement

Cristiana Ciacci, figlia di Little Tony, ha svelato in un’intervista molto intima il rapporto complicato con i genitori, spesso assenti ed incapaci di dimostrarle affetto. Svelando questo scheletro nell’armadio, la Ciacci ha confessato di non aver avuto un rapporto sereno con il padre Little Tony e la madre Giuliana Brugnoli.

A distanza di anni dalla morte del cantante, scomparso nel 2013 dopo sette anni di lotta contro un tumore, sua figlia ha rivangato il loro burrascoso legame, un retroscena tenuto nascosto per anni. Dopo essere stata ospite nel salotto televisivo di Mara Venier a Domenica In, la Ciacci si è messa a nudo anche in un’intervista rilasciata per il settimanale Oggi, rivelando il rapporto tormentato con i suoi genitori troppo spesso assenti.

Leggi anche: “Non mi vedrete mai più in televisione, basta”: Giovanni Ciacci annuncia il suo ritiro dalle scene e dai social network

Advertisement

“A casa mia, quando ero piccola, non c’era quell’atmosfera rassicurante che si viveva ai suoi concerti. Io sola so quanto ho sofferto. Mio padre e mia madre Giuliana si sono lasciati poco prima che nascessi, ma si sono amati fino alla fine. E fino alla fine non sono mai stati un granché come genitori. Forse erano troppo impegnati a tenersi testa. Il ricordo più vivido che ho è quello della loro assenza” – ha confessato la figlia di Little Tony.

Cristiana Ciacci figlia contro genitori

Le confessioni della figlia di Little Tony sul rapporto con i suoi genitori

Anche il rapporto con la madre non è stato sereno come ha precisato: “Mia madre era una donna affascinante e libera. Come figlia l’ho anche detestata, ma era un inno all’indipendenza in una società più maschilista di quella di oggi. Era gelida e bollente al tempo stesso. Se mio padre la tradiva, lei lo ripagava scomparendo per una settimana con qualche amico speciale: erano tutti su un’agendina. Mio padre era abbonato a Playboy? Lei collezionava Playmen. Aveva una concezione libera della sessualità. Quando, sedicenne, ebbi il primo ragazzo mi lasciava sempre libero il suo letto tondo”.

Soffermandosi poi sul suo rapporto con il padre la figlia di Little Tony ha confessato al settimanale Oggi: “Tornava dai tour con un sacco di regali, era felice di rivedermi. Mi abbracciava, era pieno di entusiasmo, ma dopo dieci minuti non sapeva più cosa fare di me e così andava in camera sua e io restavo con la governante. Anche quando stavamo insieme per qualche giorno non cambiava nulla. Alle ore dei pasti faceva preparare un buffet. Ognuno si riempiva il piatto e mangiavamo separati”.

Advertisement

Leggi anche: Il rigoroso rituale di bellezza di Diletta Leotta per essere sempre al top: la conduttrice svela tutti i suoi segreti

Cristiana Ciacci aveva già rivelato i retroscena del rapporto con il padre in un libro dal titolo “Mio padre Little Tony”, in cui non ha voluto celare la sofferenza provata sin da piccola sentendosi una figlia trascurata e non amata, come ha spiegato ammettendo: “Mio padre era un uomo generoso e buono. Mia madre una donna intelligente e forte. Nessuno dei due era adatto a fare il genitore. Non è colpa loro se ho sofferto. Non è colpa mia se non mi sono sentita amata”.

CONDIVIDI ☞