Orietta Berti risponde per le rime agli insulti di Umberto Tozzi: “Lei e Fedez sono ridicoli”, aveva tuonato il cantante

Advertisement

Risponde per le rime Orietta Berti a chi aveva criticato il brano Mille diventato il tormentone dell’estate 2021.

Orietta Berti zittisce quindi Umberto Tozzi che, qualche settimana fa, aveva definito ridicola la performance della cantante emiliana. “Umberto Tozzi ha detto che insieme siamo ridicoli e che la canzone è brutta? Meglio far ridere che piangere!”, dice Orietta Berti in una simpatica intervista al settimanale Confidenze.

Leggi anche:“Siete ridicoli!”: Umberto Tozzi stronca Orietta Berti, Fedez e Achille Lauro: il suo attacco alla nuova musica italiana è furioso

Advertisement

L’artista racconta come è nata la collaborazione con Fedez, autore del brano, e con Achille Lauro. Orietta racconta che, prima dell’edizione 2021 di Sanremo, conosceva Fedez solo come artista. Poi l’amicizia, sincera, e il coinvolgimento in quello che è diventato il tormentone estivo più ascoltato dell’anno. Per questo la 78enne cantante di Cavriago non ci sta a sentire critiche su quella che definisce una boccata di aria fresca e positività.

Orietta Berti risponde a Umberto Tozzi

Orietta Berti difende la sua canzone

“Mille, prosegue Orietta Berti, è come quando apri la finestra e già sai che la giornata è iniziata bene. Il segreto è il ritornello, che evoca un’atmosfera vacanziera e leggerezza. Con quello che abbiamo passato, ce n’era proprio bisogno”.

Orietta Berti ricorda nell’intervista i momenti molto difficili trascorsi insieme al marito Osvaldo a causa del Covid. Per la malattia il marito della Berti ha perso parzialmente la vista e l’udito, e non ha potuto seguire la moglie durante il Festival di Sanremo. Orietta ringrazia pubblicamente anche Ornella Vanoni che, a differenza di Tozzi, ha fatto i complimenti al trio per la riuscita del brano.

Advertisement

Leggi anche: “Ho perso tutti i miei soldi, non ho niente”: rivela Ornella Vanoni e sulla lite con Mina spiazza tutti raccontando un retroscena inedito

“Mi ha detto che in 60 anni di carriera non si ricorda un tormentone che abbia fatto un tale exploit”, dice compiaciuta la cantante. Che, in queste ore, attende con trepidazione l’esito dell’istruttoria dell’Antitrust dopo la segnalazione del Codacons. Secondo l’Associazione a tutela dei consumatori il videoclip di Mille sarebbe sanzionabile per pubblicità occulta.

L’Antitrust ha inviato a Fedez, Lauro e Orietta Berti la nota nella quale si rileva la presenza di marchi di bibite che sono oggetto di indagine e approfondimento.

CONDIVIDI ☞