“Avevo il Green Pass scaduto ma quello che mi hanno fatto è vergognoso”: Daniela Martani costretta a scendere dal treno esplode di rabbia sui social

Advertisement

Daniela Martani è stata fatta scendere da un treno perché in fase di controllo è emerso che il suo Green pass era scaduto da qualche ora. Contro l’applicazione del regolamento, la convinta no-vax ha protestato caldamente condividendo un video sui social.

Leggi anche: “L’ho scoperto così, nel modo più terribile”: Simona Ventura parla per la prima volta del suo grande dolore per i tradimenti di Bettarini

Dopo essere fatta scendere da un Frecciarossa in viaggio da Milano a Roma è passata a denunciare il tutto. Daniela Martani nel suo video oltre a denunciare quanto accaduto ha spiegato che è stata costretta a lasciare il treno senza alcun appello. Dopo aver raccontato che ha cercato di giustificarsi è stata invitata a scendere mentre si trovava in viaggio per Roma.

Advertisement

Daniela Martani Mi hanno fatto scendere dal treno

Daniela Martani furiosa denuncia: “Costretta a scendere dal treno per il Green pass scaduto”

“È una vergogna” – è insorta la Martani che non si era resa conto che il suo Green pass non era più valido da qualche ora. Nel suo sfogo ha detto che ha cercato di difendere la sua posizione affermando: “Ma per me vale il giorno, non l’orario”. Ma il controllore attenendosi al regolamento l’ha invitata a rinnovare il suo lasciapassare, una prassi che doveva fare prima di salire a bordo.

Leggi anche: “Battuti tutti i record, tra loro è già finita”: tra Belen Rodriguez e Antonino Spinalbese tira aria di crisi e le indiscrezioni sulla coppia si sprecano

Così Daniela Martani è stata invitata a scendere a Bologna dal treno e per questo ha fatto sentire la sua rabbia su Instagram: “Comunque Trenitalia mi ha fatto scendere dal Frecciarossa, ultimo treno della giornata per tornare a Roma da Milano, perché mi era scaduto il Green pass da 4 ore (non me ne ero accorta) lasciandomi a Bologna da sola di notte. Questo perché lo fanno per il nostro bene”. Il suo contenuto social ha rinnovato le discussioni sulla Certificazione verde evidenziando posizioni opposte: qualcuno si è schierato a suo favore, mentre altri hanno evidenziato che il rispetto delle norme permette di tutelare la sicurezza di tutti.

Advertisement
CONDIVIDI ☞