Achille Lauro fuori dal palco, dalla difficile adolescenza al rapporto con le droghe: ecco chi è veramente

Advertisement

Achille Lauro, anche quest’anno al centro delle polemiche sanremesi, ha parlato spesso del suo passato, purtroppo, legato alla droga. Il cantante non ha mai fatto mistero di aver dovuto affrontare dei problemi importanti, prima di approdare al successo nel campo della musica. Personaggio controverso e, talora, criticato per il suo tirare in ballo la fede cattolica, Lauro non ha rinunciato a proporre la sua musica sul palco dell’Ariston.

Si è pensato che anche uno dei suo brani, Rolls Royce, avesse in qualche modo a che fare con il tragico e devastante mondo della droga, ma è stato lui stesso a fare chiarezza: ”Non c’entra nulla”, pur ammettendo di provenire da un quartiere della capitale in cui si spaccerebbe alla luce del sole.

L’artista, da questo punto di vista, si propone come modello positivo, avendo chiarito che non c’è nulla di positivo nel drogarsi e che si finisce in un pericoloso tunnel senza via d’uscita. Nel lanciare tale messaggio ai giovani, il cantante ha raccontato un po’del suo passato e di come ha vissuto sulla propria pelle l’esperienza con la droga.

Achille Lauro e il monito ai giovani: ”Se sei intelligente, ti distacchi dalla droga…”

Advertisement

Achille Lauro ha dichiarato, in occasione di un’intervista per Il Giornale, di aver vissuto per diverso tempo in una comune assieme al fratello: ”Ho vissuto per tanto tempo con mio fratello in una specie di comune dove passavano sempre artisti, pittori, musicanti…”. Purtroppo, per sua diretta ammissione, in quell’ambiente girava anche la droga.

Achille Lauro ha vissuto in una comune

”In ogni caso, il problema più grande della mia generazione non sono gli stupefacenti, ma il non sapere cosa fare della nostra vita. Da qui nascono tutti i vizi.”, ha concluso il cantante, evidentemente riferendosi ad una crisi esistenziale difficile da superare. È come se l’artista volesse riflettere un’assenza di scopo, purtroppo presente in alcuni giovani che finiscono inevitabilmente, nel pericoloso giro delle dipendenze.

Leggi anche: Luca Argentero mai visto così furioso. Brutto episodio a Sanremo, esplode la rabbia: “Ma vaffan***o”

Advertisement

”Se sei intelligente, ti distacchi dalla droga, altrimenti, ne sei vittima.”, ha chiarito Achille Lauro, precisando che la droga è un potente veleno, comunque venga assunta, per cui si tratta di un tema che non può essere affrontato con superficialità, ma va adeguatamente approfondito. Purtroppo, ancora molti giovani si rispecchiano in queste parole, senza avere, però, la forza necessaria per uscire dal doloroso e distruttivo tunnel della droga.

 

CONDIVIDI ☞