Allarme vaccino: “NO ad allenamenti e attività fisica intensa dopo la vaccinazione”, avvisa il ministero della Salute israeliano

Advertisement

Il ministero della Salute israeliano ha intenzione di rendere noto un documento nel quale si segnalano i possibili pericoli legati all’attività fisica intensa ed a quelle faticose dopo il vaccino, un dato emerso dopo le evidenze di uno studio pubblicato lo scorso 6 ottobre 2021.

I risultati dell’indagine rivelano che dopo una dose di vaccino Pfizer aumenta il pericolo di miocardite, una casistica bassa che tende ad interessare soprattutto i soggetti giovani e maschi. I casi di miocardite legati al vaccino hanno spinto il ministero della Salute israeliano a valutare la possibilità di rendere noto un documento, per mettere in guardia la popolazione sulle conseguenze legate all’attività fisica intensa.

Evitare allenamenti e attività fisica dopo il vaccino

Dopo il vaccino aumenta il rischio di miocardite in caso di attività fisica intensa

Advertisement

Leggi anche: “Il rischio per i giovani maschi è più alto”, l’incidenza di miocarditi post vaccino è di un caso su mille dosi: le conclusioni di uno studio canadese

Secondo quanto riportato sulle colonne del Jerusalem Post in Israele si consiglia ai vaccinati di evitare di allenarsi e di compiere qualsiasi sforzo fisico per almeno una settimana dopo la vaccinazione, poiché sussiste il rischio di miocardite. Nel documento del ministero della Salute israeliano, stilato dai funzionari sanitari Divisione di epidemiologia è caldamente consigliato di evitare attività faticose per una settimana, dopo la loro seconda dose dei vaccini mRNA Covid-19. “Raccomandiamo a tutti in particolare agli adolescenti e ai giovani di età inferiore ai 30 anni, di evitare attività faticose, come l’esercizio fisico intenso, per una settimana dopo la prima e la seconda dose”.

Leggi anche: “Uno Stato che ricatta i suoi cittadini li spinge a ribellarsi, si chiama libertà”: Vittorio Sgarbi più tagliente che mai commenta le manifestazioni contro il Green pass 

Si precisa inoltre nel documento del Ministero che gli atleti professionisti dovrebbero ridurre l’intensità dell’allenamento nel periodo dopo il vaccino. Ma non tutti i componenti della Divisione di epidemiologia del ministero della Salute israeliano si sono detti concordi su un simile divieto, che potrebbe non trovare la sua concreta applicazione.

Advertisement
CONDIVIDI ☞