Barbara Palombelli scatena l’ira della famiglia di Luigi Tenco con il suo monologo sul cantante. “Ha banalizzato la gravità”, c’è scritto nella lettera

Advertisement

Durissima replica della famiglia di Luigi Tenco a Barbara Palombelli. La giornalista di Mediaset, invitata come co-conduttrice di Sanremo nella serata del 5 marzo, nel suo discorso monologo non ne ha azzeccata una.

Anzi ha addirittura banalizzato la storia di Luigi Tenco, scomparso proprio a Sanremo nel lontano 1967. Immediata e durissima la presa di posizione della famiglia del cantautore, che ha pubblicato una lettera molto forte nei confronti della Palombelli.

Barbara Palombelli accusata per il monologo

La lettera della famiglia Tenco sul monologo di Barbara Palombelli

Advertisement

“Questo chiacchiericcio, scrive la famiglia di Luigi Tenco, pregno di ignoranza sull’argomento da una parte e di incoerenza dall’altra parte, non rende merito alla categoria dei giornalisti a cui apparterrebbe e nemmeno al servizio televisivo pubblico che ha deciso di farla esibire su Rai1.

 Ma soprattutto non può essere considerato un criterio onesto alla base di affermazioni lesive come quelle che ha fatto nel Suo show del 5 marzo davanti a milioni di telespettatori dove, oltre a diffondere notizie false, ha banalizzato un fatto grave come quello che accadde a Luigi Tenco“.

Barbara Palombelli durante la serata  del Festival, ricordando quel tragico fatto, aveva utilizzato termini come gioco. “Pensate che Luigi Tenco, giocando con una pistola, proprio qui ha trovato la morte“ aveva detto la giornalista e conduttrice di Mediaset.

Proprio questa leggerezza è stata la causa della risposta molto dura della famiglia di Luigi Tenco.

Advertisement

“Signora Barbara Palombelli, scrive la famiglia, le Sue parole, passando per il racconto diseducativo di una Sua bravata adolescenziale, sono risultate come una forzatura per arrivare a parlare in modo inopportuno di Luigi Tenco: ‘pensate che Luigi Tenco proprio qui (al Festival) giocando con una pistola ha trovato la morte’”.

La lettera si conclude con il rifiuto, da parte della famiglia del cantante scomparso, ad accogliere quell’affettuoso abbraccio che Barbara Palombelli aveva dichiarato al termine del suo intervento. “Ha banalizzato un fatto grave”, è la conclusione della famiglia di Tenco.

Potrebbe inoltre interessarvi leggere: 

CONDIVIDI ☞