“Dal primo ottobre la bolletta elettrica aumenta del 40%”: il ministro Roberto Cingolani avverte gli italiani sulla stangata in arrivo

Advertisement

Il ministro della Transizione ecologica, Roberto Cingolani a Genova, al convegno della Cigl, ha reso noto che il prossimo mese gli italiani dovranno aspettarsi un rincaro nella bolletta elettrica. “Lo scorso trimestre la bolletta elettrica è aumentata del 20%, il prossimo trimestre aumenta del 40% – spara il ministro, che ha la competenza sull’energia. Queste cose vanno dette, abbiamo il dovere di affrontarle. Succede perché il prezzo del gas a livello internazionale aumenta, succede perché aumenta anche il prezzo della CO2 prodotta” – ha spiegato il tecnico nel corso del suo intervento.

Leggi anche: “Gli ambientalisti radical chic sono peggio della catastrofe climatica”: il ministro Roberto Cingolani critica le posizioni oltranziste e si dice favorevole al nucleare

Il ministro puntando il dito contro l’andamento dei prezzi ha cercato poi di rassicurare gli italiani, facendo sapere che il governo è al lavoro per “la mitigazione dei costi delle bollette”. Nel corso dell’intervento a Genova, Cingolani ha precisato che il rincaro del gas si deve alla ripresa dell’economia mondiale, che ha fatto registrare una maggiore domanda di energia. Inoltre il costo della fonte principale dell’elettricità è aumentato anche per il rincaro del prezzo della CO2: un fattore associato alla necessità di decarbonizzare per combattere la crisi climatica. In pratica, in zona Ue, le aziende che producono anidride carbonica devono acquistare quote di emissioni nel sistema europeo Ets.

Advertisement

Cingolani bolletta elettrica aumenta 40%

Roberto Cingolani sui rincari della bolletta elettrica

Già nel terzo trimestre del 2021 la bolletta elettrica era lievitata con il costo dell’elettricità rincarato del 9,9%, e quello del gas del 15,3%. In quella circostanza il governo era intervenuto per evitare un aumento del 20%, impiegando 1,2 miliardi ricavati dalla vendita di quote di emissioni nel sistema Ets. Si prevede adesso un salasso per gli italiani per il quarto trimestre: l’Arera alle prese con l’aggiornamento delle tariffe deve tener conto del fatto che il prezzo del gas e le tariffe del carbonio sono incrementate.

Leggi anche: “Modificate la lapide di Franco Battiato, abbiate rispetto”: l’appello di Morgan fa esplodere le polemiche sui social

Roberto Cingolani a Genova ha fatto una previsione alquanto pessimista, avvertendo i cittadini di un possibile aumento del 40% della bolletta elettrica, puntualizzando che il governo sta esaminando come ridurre una simile spesa esosa utilizzando di nuovo i soldi dell’Ets. Ma l’esecutivo sta studiando delle misure più significative, come ad esempio tagliare gli oneri di sistema in quanto riguardano delle attività di interesse generale per il sistema elettrico.

Advertisement
CONDIVIDI ☞