Bugo si vendica e porta Morgan in tribunale : la lite al Festival di Sanremo potrebbe costare cara, chiesti 240 mila euro di danni

Advertisement

Il clamore del Bugogate non si è placato, visto che ancora oggi resta qualche strascico come evidenziato dalla recente notizia secondo la quale Bugo ha portato Morgan in tribunale.

Dopo la lite tra i due artisti sul palco del Festival di Sanremo 2020, va ora in scena un nuovo round in un’aula del tribunale: Bugo, al secolo Cristian Bugatti, ed i co-autori del brano sanremese “Sincero”, Andrea Bonomo e Simone Bertolotti, hanno chiamato in causa Marco Castoldi. Il motivo? Il cantante ha cambiato il testo della canzone causando la squalifica dalla kermesse canora. Inoltre la querelle tra i due è giunta in tribunale per un secondo motivo, come reso noto da Rolling Stone Italia, ossia per la pubblicazione sui social del brano modificato, dove si fanno delle insinuazioni su Cristian Bugatti e sui suoi ex colleghi.

Leggi anche: Morgan e Bugo, rissa violenta dietro le quinte di Sanremo

Advertisement

Si era tornato a parlare del caso prima della partecipazione di Sanremo 2021 di Cristian Bugatti. Lo stesso artista aveva rivelato di esser stanco di parlare di quell’episodio che lo ha profondamente colpito: “Un anno fa ho perso un amico con una canzone che avevo scritto io, che si chiamava Sincero, e che era un omaggio ai Bluvertigo e alla musica di Morgan. Come posso rimanerci dopo tanti anni di amicizia, dopo quello che successo?”.

Bugo porta in tribunale Morgan chiesti 240 mila euro di danni

Bugo porta Morgan in tribunale

Cristian Bugatti non ha quindi voluto sorvolare sul Bugogate per questo ha citato in giudizio il suo ormai ex amico, chiedendogli 240 mila euro di risarcimento danni. La bravata sul palco di Sanremo potrebbe costare davvero cara a Marco Castoldi, che come segnalato per sua viva voce non navigherebbe recentemente nell’oro, anzi avrebbe delle difficoltà economiche.

La causa legale tra le due parti ha avuto inizio: il 26 maggio, a Milano è andata in scena la prima udienza, nel corso della quale i legali di Castoldi hanno avanzato la richiesta di poter presentare una memoria difensiva. Per questa ragione la prossima udienza è stata fissata per il 10 giugno.

Advertisement

Nella stessa giornata l’ex leader dei Bluvertigo sarebbe dovuto presentarsi presso il Tribunale di Monza per presenziare all’udienza contro la sua ex Angelica Schiatti che lo ha citato in giudizio per le accuse di stalking e diffamazione. Un momento non semplice per Marco Castoldi che dovrà presentarsi in aula per questo caso a luglio.

Leggi anche: “Fedez irrispettoso” invia alla vigilanza Rai una mail con l’emoticon di 3 pagliacci: il presidente Barachini condanna il gesto

CONDIVIDI ☞