Advertisement

C’è Posta per Te: Raffaella e Maria Grazia accusate di aver umiliato il padre, interviene Maria De Filippi

Advertisement

La storia di Maria Grazia e Raffaella, che non hanno visto il loro padre Renato per mezzo secolo, ha fatto discutere il pubblico di “C’è Posta per Te“. Renato, che in passato aveva lasciato le sue figlie senza poi cercarle, ha sorpreso tutti presentandosi al programma. Le sorelle speravano che fosse lui a cercarle per primo, ma non è andata così e le rivelazioni fatte hanno lasciato tutti senza parole.

Bufera su Raffaella e Maria Grazia: il gestaccio verso il padre che sconvolge C’è Posta per Te

Il momento in cui Renato ha visto per la prima volta la seconda figlia è stato descritto con parole fredde: “Ah, un’altra femmina”, poi è sparito dalla loro vita. Un nuovo amore ha portato la loro madre a rifarsi una vita, e l’uomo che è entrato nella loro vita è stato per loro un vero padre. Nonostante ciò, Maria Grazia e Raffaella desiderano risposte dal loro padre biologico, domandandosi perché le abbia abbandonate e se abbia mai pensato a loro.

C'è Posta per Te: Raffaella e Maria Grazia accusate di aver umiliato il padre, interviene Maria De Filippi

Il confronto tra le due donne e Renato è stato gelido e pieno di tensione. Le sorelle hanno espresso il loro disappunto per non aver avuto sue notizie per cinquant’anni, e Renato ha ammesso di non ricordare neanche le date delle loro nascite. Maria De Filippi ha evidenziato che Renato, durante quel periodo, aveva altre relazioni. Renato ha tentato di spiegare il suo allontanamento con le difficoltà lavorative e familiari dell’epoca, ma le giustificazioni non sono sembrate attenuare la tensione.

C'è Posta per Te: Raffaella e Maria Grazia accusate di aver umiliato il padre, interviene Maria De Filippi

Renato ha rivelato di aver avuto altri quattro figli, e Maria Grazia gli ha chiesto come si sentisse a sapere di aver cresciuto altri figli mentre sapeva di averne abbandonati due. La conversazione non ha portato a una riconciliazione visibile: non ci sono stati abbracci, ma solo una stretta di mano, lasciando trasparire un’atmosfera di disagio.

Il pubblico ha avuto opinioni contrastanti. Alcuni hanno criticato le sorelle per non aver mostrato compassione o desiderio di perdonare, mentre altri hanno sottolineato l’incoerenza di cercare il padre dopo così tanto tempo solo per affrontarlo. Ci sono stati commenti severi: “Cercarlo dopo 50 anni accusandolo e parlandogli male non ha senso. Piuttosto stavate a casa, oppure lo cercavate prima”, e alcuni hanno addirittura detto:

“Tu chiami tuo padre dopo cinquant’anni, lo vedi in quelle condizioni, lo tratti da straccio per tuo piacere personale e alla fine gli dai solo una stretta di mano? Schifo”.

CONDIVIDI ☞