Advertisement

Contagi Covid e influenza, picco previsto per Natale. Le raccomandazioni dei medici: “Evitare baci ed abbracci”

Advertisement

Per le imminenti festività natalizie, si prevede un aumento dei casi di influenza e Covid, i medici avvertono che per prevenire gli attesi picchi di contagio è consigliabile evitare baci ed abbracci e di vaccinarsi. Il presidente della Federazione nazionale degli Ordini dei medici e degli odontoiatri, Filippo Anelli, ha suggerito di evitare contatti fisici durante i saluti natalizi come misura precauzionale, mantenere una certa distanza fisica in queste occasioni non dovrebbe essere interpretato come mancanza di affetto, ma come un atto di cura verso sé stessi e gli altri: “Per evitare i contagi, sconsigliamo gli auguri con baci e abbracci. Mantenere un po’ di distanza fisica, in questi casi, non è segnale di un minore affetto”.

Nonostante il Covid attuale sia meno intimidatorio rispetto alle sue prime manifestazioni, Anelli ha precisato che rimane una malattia da non sottovalutare. I dati attuali mostrano un incremento della mortalità, con circa 200 decessi settimanali e una tendenza all’aumento. L’assenza di un sistema di sorveglianza dettagliato non diminuisce l’importanza di questi dati, che evidenziano un chiaro aumento dei ricoveri e dei decessi a causa del virus.

A Natale picco di contagi Covid e influenza

Contagi Covid e influenza“Dobbiamo sottolineare che il Covid oggi non è quello che abbiamo conosciuto nel 2020-/21, fa meno paura. Ma resta ancora una malattia temibile. I dati sulla mortalità purtroppo sono in ascesa, ogni settimana muoiono 200 persone con una tendenza all’aumento. Non abbiamo più un sistema di sorveglianza puntuale sulla circolazione virale ma i dati dei ricoveri, delle rianimazioni e dei decessi evidenziano con chiarezza il forte aumento” – questo quanto spiegato da Anelli evitando allarmismi.

Leggi anche: Fabrizio Pregliasco mette in guardia gli italiani: “Picco influenza a Natale”

Con l’aumento degli incontri in ambienti chiusi durante le feste, l’esperto raccomanda cautela ricordando che la trasmissione dei virus avviene principalmente attraverso le goccioline di saliva, quindi con l’avvicinarsi del Natale serve avere prudenza. Il presidente della Fnomceo ha infatti sottolineato: “Ricordiamo le cose che abbiamo imparato in pandemia: la trasmissione di questi virus passa attraverso le goccioline di saliva. Per questo non va bene baciarsi per scambiarsi gli auguri. E, in generale, applichiamo le misure igieniche che conosciamo. Per esempio nei locali molto affollati, l’uso della mascherina non è una cattiva idea. Occorre vaccinarsi contro il Covid e contro l’influenza. Il vaccino è l’unica vera arma che abbiamo e dobbiamo usarla”.

Leggi anche: Aumento dei Casi di Polmonite nei Bambini: Le Preoccupazioni di Matteo Bassetti

CONDIVIDI ☞