Coronavirus, Chiara Ferragni si scaglia contro i runner di Milano

Coronavirus, Chiara Ferragni si scaglia contro i runner che si incontrano per le vie di Milano. Troppi.
“Ragazzi, ma che problemi avete ?” Si apre così il post della nota influencer su Instagram.

La compagna di Fedez ha pubblicato sul suo profilo social una foto che riprende persone intente a fare jogging durante queste giornate di emergenza sanitaria per il coronavirus.

“Ma ragazzi che problemi avete? Andare a correre in un momento di emergenza sanitaria e quarantena“, ha sottolineato l’influencer.

“Che cosa avete nel cervello?”

https://www.instagram.com/tv/B9efpLgo18b/?igshid=p8ubjzxvyjrc

Così, dopo aver dato il via ad una raccolta fondi per la sanità milanese, il duo Fedez-Ferragni si è reso protagonista durante il flash mob pomeridiano sui balconi.

Dal loro appartamento a City Life, MilanoM Fedez ha intrattenuto i vicini rispolverando i brani che in questi giorni di quarantena forzata vengono intonati dalle persone affacciate sui balconi.

E mentre il rapper intona “Nel blu dipinto di blu” di Modugno, la moglie Chiara Ferragni si scaglia contro i runner e contro chi non rispetta le regole del #iorestoacasa.

https://www.instagram.com/p/B9uOBP1KvPs/?igshid=3eiirqr6lmvu

Lo sfogo di Chiara Ferragni non è l’unico, in questi giorni, che si legge sui social.

Sono sempre più numerosi coloro che lamentano il non rispetto delle norme governative, e se la prendono con chi le viola.

Correre in gruppo, come molti runners hanno fatto anche nella giornata di domenica, non è certamente un esempio per la situazione sanitaria che stiamo vivendo.

Il problema principale, infatti, è il sistema ospedaliero prossimo al collasso, stremato da un’ emergenza mai vissuta sino ad ora.

https://www.instagram.com/p/B9mQy8BoV4j/?igshid=gnjrpdtztdje

“In questo momento siete egoisti c**o”, ha proseguito l’influencer!

E non c’è proprio da darle torto, soprattutto dopo aver visto immagini e sentito testimonianze di medici e personale paramedico letteralmente stremati dopo turni molto lunghi.

Dire che si spera prevalga il buonsenso, di fronte ad immagini come queste, rischia di apparire superfluo.

Approfondimenti:

Condividi: