Coronavirus. La strana quarantena di un giovane in camper tra i boschi

Advertisement

Un isolamento alquanto diverso in emergenza Coronavirus è offerto dalla strana quarantena di un giovane torinese. Yari Ghidone ha scelto di rispettare la condizione di isolamento scegliendo la solitudine in mezzo alla natura, a 1700 metri di quota.

Così il 27enne si è spostato con il suo camper nei boschi, in compagnia della sua cagnolina Cheriè.

Quando in Italia è scattato il lockdown, Yari si trovava a Sestriere con amici. Poi ha deciso di restare lì per vivere la quarantena. Ma la sua scelta gli è valsa una sanzione.

Advertisement

Infatti poco dopo l’inizio della sua esperienza, i carabinieri lo hanno raggiunto e multato per fuoristrada. Con una multa di 112 euro, che il giovane si è detto lieto di pagare “se questo è il prezzo della libertà”.

https://www.facebook.com/159995387358669/photos/a.664654040226132/3107442092613969/?type=3

La strana quarantena del giovane torinese è invidiabile visto che nonostante la solitudine può godere di un paesaggio incontaminato. In mezzo alla natura può godersi aria pulita e cieli stellati.

Inoltre può passeggiare tra i boschi indisturbato ed in solitaria. La sua esperienza è testimoniata via social. Il 27enne pubblica spesso su Facebook ed Instagram le foto del suo isolamento tra i boschi del Sestriere.

Advertisement

La strana quarantena di un giovane torinese in mezzo alla natura

La strana quarantena di un giovane

La scelta del giovane torinese è in linea con il suo stile di vita. Da circa tre anni Yari ha abbandonato il lavoro da dipendente per vivere in camper immerso nella natura. La sua vocazione green è nata quando aveva 20 anni.

Infatti il ragazzo si è concesso un viaggio in Corsica on the road, con la sua amica inseparabile Cheriè.

Advertisement

Da allora il ragazzo programma i suoi viaggi in solitaria in Italia ed in Europa. Spostandosi in camper per poter godere al meglio dei paesaggi e di vivere in totale libertà. Non appare quindi troppo strana la quarantena del giovane.

Durante i suoi viaggi, Yari si dimostra sempre rispettoso dell’ambiente. Per questo si sposta solo se necessario con il camper, per ridurre il consumo di gasolio. Inoltre fa la raccolta differenziata.

https://www.instagram.com/p/B-puRZEo5YZ/

Poi ha installato dei pannelli solari sul camper. Anche in emergenza Coronavirus, la strana quarantena del giovane torinese è rispettosa della natura.

Leggi anche:

CONDIVIDI ☞