Dritto e Rovescio. Paolo Del Debbio nella bufera, insulto irripetibile all’ospite: “Lo hanno sentito tutti”, gelo in studio

Advertisement

Paolo Del Debbio ha fatto della schiettezza una regola di vita, come traspare dalla sua trasmissione Diritto e Rovescio. Il conduttore toscano ha improntato il programma ad un rapporto molto diretto, sia quando si rivolge al pubblico a casa o in collegamento, sia nei confronti degli ospiti. É stato proprio in prossimità di una pausa pubblicitaria che Paolo Del Debbio si é lasciato andare ad un’esternazione poco gentile nei confronti di una giornalista.

Durante la puntata del 12 maggio, la pazienza di Paolo Del Debbio deve essere stata messa proprio a dura prova, per cui il conduttore ha perso le staffe. Del Debbio, di recente, si é alterato anche contro il corteo No Vax di Perugia, in cui i manifestanti si sono travestiti da deportati, sfilando per il centro cittadino. L’ira di Paolo ha radici lontane, in quanto il conduttore é figlio di una persona che ha vissuto il Nazismo molto da vicino.

”Mio padre arrivò nel campo di concentramento di Luckenwalde nel ’43 e fu liberato nel ’45 dagli Alleati. Lui fu preso che era militare in Grecia, quel maledettissimo 8 settembre del ’43 e poi fu liberato nel ’45, ad aprile.”, ha rivelato Paolo Del Debbio al pubblico di Domenica In, dando sfogo alla sua commozione.

Paolo Del Debbio: ecco quale parola é sfuggita al conduttore durante la pubblicità

Advertisement

Paolo Del Debbio ha affermato, invece, nel corso della sua trasmissione: ”Non potete permettervi di offendere i familiari, le persone che hanno perso qualcuno, coloro che non sono tornati o chi sta ancora male…Non potete nemmeno permettervi di mettere in mezzo sei milioni di ebrei e tanti milioni di non ebrei che sono morti ingiustamente nei campi di concentramento. É ora di farla finita!”.

Dritto e Rovescio Paolo Del Debbio

”Basta, scherzate con tutto, ma non con questo!”, ha concluso, adirato, Paolo Del Debbio. La goccia che ha fatto traboccare il vaso, invece, si é avuta nella scorsa puntata in cui, in prossimità della pausa pubblicitaria, il conduttore toscano non ha potuto trattenersi dal pronunciare un sonoro ”vaff…o” nei confronti di Yulia Vityazeva. La giornalista, presente in studio, ha criticato la bandiera ucraina portata in trasmissione da alcuni ospiti, facendo perdere la pazienza a Paolo Del Debbio.

Davanti alle telecamere, invece, la risposta del conduttore é stata: ”Signora, in questo studio ci sta chi voglio io, se voglio io. Se lei ci vuole stare, ci sta. Sennò va a casa…ci vediamo dopo la pubblicità.”. L’esternazione della giornalista che ha fatto perdere il controllo a Del Debbio é stata: ”I vostri ospiti che stanno lì nel vostro studio con queste bandierine ucraine…”, una provocazione che non ha colto Paolo Del Debbio impreparato.

Advertisement

Leggi anche: Bianca Guaccero su tutte le furie, lo sfogo choc alle Iene: “Ecco chi ha detto caz…ate su di me”, imbarazzo in studio

CONDIVIDI ☞