Francesco Totti, la foto della figlia Chanel in bikini fa infuriare il web. “È uno schifo”, tuonano gli utenti

La foto della figlia di Francesco Totti in bikini sulla prima pagina del settimanale Gente sta scatenando un’autentica bufera sul web.

L’immagine in questione che ritrae il campione e Chanel, la figlia 13enne dell’ex capitano della Roma, è stata messa sotto accusa e tacciata di “sessualizzazione”.

La giovane Chanel, appare sì con il volto oscurato, ma con il fondoschiena in evidenza.

Ecco quindi che il titolo del settimanale “Chanel Totti è la gemella di mamma Ilary”, suona come un velato doppio senso.

Ed è per questo che sui social si è scatenato un pandemonio.

https://www.instagram.com/p/CEJIoWwp3Ns/?igshid=16zlrkutdhsvd

La furia del web per la foto della figlia di Francesco Totti

E dopo le accese polemiche che avevano suscitato le immagini di Jasmine Carrisi attaccata sui social e prontamente difesa dalla madre Loredana Lecciso, questa volta tocca alla figlia di Francesco Totti.

“State sessualizzando l’immagine di una monorenne”, scrivono diversi utenti, invitando a boicottare l’immagine di Chanel coprendone proprio il lato B.

E non è finita qui. Le polemiche esplodono nonostante il silenzio dell’ex capitano della Roma e della moglie Ilary Blasi che pure sono apparsi sempre molto attenti e protettivi nei confronti dei loro figli.

Sarà forse perché proprio di recente la  Blasi è finita con  il figlio nel mirino degli haters per un post su Instagram?

 

Francesco Totti, la foto della figlia fa infuriare il web
Francesco Totti e Chanel

“Aiutatemi a definire lo schifo perché non trovo le parole“, è il commento di un altro utente che specifica:

“Chanel Totti, una ragazzina di 13 anni sbattuta in prima pagina con il volto pixellato, ma con il sedere in bella vista. Come se non fosse abbastanza, aggiungono che proprio per il lato B assomiglierebbe alla madre.”

In mezzo a questi commenti va segnalata la presa di posizione di Ciro Pellegrino, giornalista, che invita l’Autorità a considerare la violazione della Carta di Treviso.

Ovvero quel Codice deontologico da tenere in considerazione nell’ambito del giornalismo volto a tutelare i minori.

La somiglianza, fa notare Pellegrino, è impossibile da verificare, avendo la ragazza il volto oscurato.

Appare quindi evidente ed offensivo nei confronti di una minorenne il paragone con un particolare anatomico in bella vista.

Del resto è proprio per quel particolare anatomico che Ilary Blasi  si era messa in evidenza con uno scatto provocante  su Instagram  solo qualche mese fa.

https://www.instagram.com/p/CCjDNHjlMcT/?igshid=k9g7sdziu6qh

Ma c’è chi difende l’iniziativa del settimanale

A parziale difesa della copertina del settimanale Gente l’hashtag lanciato da alcuni utenti dal titolo eloquente: #puritani.

E se in tanti si limitano al classico e stantio post in cui definiscono “bellissima” la tredicenne figlia di Totti e Ilary Blasi, la direttrice del settimanale Monica Mosca prova a smorzare le polemiche.

Commentando la copertina del suo giornale afferma che Chanel è un fiore…

Di una specie che non invita proprio alla delicatezza, fa notare un altro utente, visto che l’unico particolare in bella mostra è proprio il lato B della giovane.

Condividi: