Advertisement

Frecce Tricolori, la verità dietro il tragico incidente: “Gli uccelli non c’entrano”

Advertisement

Il tragico incidente che ha coinvolto un jet delle Frecce Tricolori ha profondamente colpito l’Italia per la drammatica fatalità registratasi qualche giorno fa che ha provocato la morte della piccola Laura, una bambina di soli cinque anni. La fatalità in volo del velivolo ed il suo impatto con una macchina in transito nei pressi dell’incidente ha determinato un incendio, dovuto proprio allo schianto dell’aereo. Il pilota, Oscar Del Dò, nonostante avesse rilevato problemi al motore poco prima della tragedia, è riuscito fortunatamente a mettersi in salvo.

Dalle prime ricostruzioni fatte per risalire alla causa dell’evento tragico che ha colpito il jet si era ipotizzato che la causa della fatalità potesse essere un bird-strike, ovvero un urto con uno stormo di uccelli. Tuttavia, recenti rivelazioni durante la trasmissione Pomeriggio Cinque hanno smentito questa prima teoria, di fatto secondo le ultime indiscrezioni, le indagini si stanno ora concentrando sull’età del velivolo, costruito ben 44 anni fa.

Frecce Tricolori, la verità dietro la tragedia

Durante la diretta di Pomeriggio Cinque del 18 settembre, l’inviata d Myrta Merlino presso l’aeroporto di Caselle ha reso noto che secondo indiscrezioni della procura “gli uccelli e il fenomeno del bird strike avrebbe poco a che fare con quanto accaduto. L’allarme per il bird strike era basso”, quindi sembrerebbe più certa un’altra causa visto che l’aereo non era di ultima generazione.

Frecce Tricolori, incidenteMentre l’Italia attende risposte definitive sulla dinamica dell’incidente, è importante sottolineare l’addestramento e la preparazione dei piloti delle Frecce Tricolori. Come ha testimoniato Mauro Fasano, uno degli insegnanti di Oscar Del Dò, i piloti sono formati per gestire le emergenze e, in situazioni critiche, cercano di dirigere l’aereo verso aree sicure.

Leggi anche: Incidente aereo a Torino-Caselle, il pilota sotto choc racconta: “Non riesco a trovare pace”

La ricerca della verità per accertare le cause della sciagura che ha determinato la morte di una giovane vittima continua, e solo ulteriori indagini potranno chiarire le cause esatte di questo terribile incidente. Nel frattempo, l’Italia si è stretta attorno alla famiglia della piccola che non trova pace e non si riesce a spiegare come quell’immessa tragedia possa essere accaduta, l’unica speranza al momento è quella che simili fatalità possano essere evitate in futuro.

Leggi anche: Tragedia Frecce Tricolori, le parole del padre della bimba morta: “Ho sentito un grosso rumore…”

CONDIVIDI ☞