Il dramma di Gianluca Vacchi: “Mia figlia ha una malformazione, deve essere operata” e insieme alla compagna mostra la bambina

Advertisement

Gianluca Vacchi e la compagna Sharon Fonseca hanno voluto presentare al mondo la loro figlia Blu Jerusalema nata ad ottobre. Lo hanno fatto attraverso un post pubblicato su Instagram, dove hanno anche rivelato che la piccola ha una malformazione grave, per cui dovrà essere necessariamente operata.

Non si sa ancora quando potrà essere sottoposta ad intervento chirurgico perchè è troppo piccola ma è certo che sarà seguita e monitorata h24 perchè affronti al meglio la crescita e lo sviluppo.

Gianluca Vacchi, una bambina su 700 soffre di palatoschisi, ma lui si ritiene fortunato

Gianluca Vacchi e Sharon si sono concessi ad un’intervista del settimanale iHola spagnolo, al quale hanno permesso anche di fotografare la piccola in tutta la sua bellezza. Sui social si cerca di capire a chi la bimba somigli. Blu Jerusalema è nata il 27 ottobre del 2020, fin da subito è stata riscontrata in lei una malattia, la palatoschisi che non tutti conoscono se non le poche famiglie che attraversano questa situazione. E’ una malformazione rara che colpisce soltanto un bambino ogni 700.

Advertisement

Vacchi afferma di sentirsi da un lato fortunato, dall’altro un pò meno. La sua bimba dovrà essere operata ed essendo così piccola è una delle ultime cose che avrebbe mai immaginato potesse accaderle. Dall’altra parte sa che a differenza di tutti gli altri che stanno vivendo lo stesso dramma o qualcosa di più, lui ha a sua disposizione un grande team medico che la opererà prima possibile per aiutarla.

E proprio perchè Gianluca Vacchi è consapevole del fatto che non tutti hanno la sua stessa fortuna ha voluto informare le famiglie del mondo, coinvolte, dell’esistenza di un’associazione che si chiama Operation Smile, un’associazione pronta ad aiutare chi ha bisogno di supporto.

Gianluca vacchi
Gianluca Vacchi, Sharon Fonseca e la piccola Blu Jerusalema

La palatoschisi è operabile soltanto dopo i 18 mesi

Per coloro che non hanno mai sentito parlare di palatoschisi è una fenditura che attraversa il palato ma che può arrivare a coinvolgere anche il labbro superiore, il palato molle e l’ugola. Di conseguenza può creare problemi sia per l’emissione dei suoni, sia per l’alimentazione, ma ancora di più si corre il rischio di sviluppare delle gravi infezioni polmonari. La palatoschisi colpisce prevalentemente il sesso femminile e può essere curata soltanto chirurgicamente.

Non ci sono alternative ed oltretutto per poter essere sottoposti ad intervento bisogna attendere che i tessuti siano del tutto sviluppati. Si può intervenire intorno all’anno, verso i 18 mesi e non prima per ripristinare la morfologia corretta e fare in modo che chi ne soffre possa vivere una vita normale priva di qualunque disturbo.

Advertisement
CONDIVIDI ☞