“Green pass obbligatorio per andare al ristorante e in aereo”: Francesco Figliuolo condivide la posizione della Francia nella lotta contro il Covid

Advertisement

Dopo il “liberi tutto”, la variante Delta ha scombinato i piani portando gli stati europei a riformulare le loro misure di sicurezza nella lotta contro il Covid, come annunciato recentemente dal presidente della Francia.

Leggi anche: Covid, le polemiche sul numero dei morti non si placano: “Nei dati anche chi non è morto a causa il virus”, è scontro tra l’Avvocatura dello Stato e l’Iss

Rivolgendosi in diretta televisiva dall’Eliseo ai suoi concittadini, il presidente Emmanuel Macron ha comunicato il nuovo corso da adottare, e tra le prime voci figura la vaccinazione obbligatoria per medici e infermieri. Nella lotta alla pandemia in Francia si è segnalata come misura da adottare anche il ricorso al Green pass per consentire l’accesso in alcuni luoghi pubblici. In Francia quindi da inizio agosto il pass sanitario (vaccinazione o test negativo al Covid) sarà obbligatorio in: ristoranti, bar, aerei, pullman, treni e luoghi di svago.

Advertisement

Covid Francia Green pass obbligatorio

Lotta al Covid in Francia: Green pass obbligatorio

La posizione del governo francese ha trovato l’approvazione nelle parole del commissario per l’emergenza Covid, Francesco Figliuolo che ha commentato: “Quella di utilizzare il Green pass per vari tipi di eventi, così come in Francia, potrebbe essere una soluzione per una spinta. Poi per chi non l’avrà c’è anche il tampone, bisogna comunque rispettare la Costituzione”.

Leggi anche: Il grande cuore di Raffaella Carrà: l’ultima donazione della regina della televisione che testimonia la sua proverbiale generosità

Per arginare la propagazione della variante Delta, temuta per la sua elevata contagiosità tanto da far ipotizzare a settembre una quarta ondata di Covid, il governo francese ha deciso di adottare delle nuove restrizioni e Macron ha inoltre rilanciato la campagna di vaccinazione. Questo per cercare di convincere i no vax, molto diffusi in Francia, a vaccinarsi per arginare i contagi. Inoltre Macron ha previsto altre misure tra cui il pass sanitario: necessario per entrare in luoghi pubblici con più di 1000 persone.

Advertisement

Qualche giorno fa il segretario di Stato agli Affari europei, Clement Beaune, aveva lanciato un appello ai francesi, invitandoli ad evitare vacanze in Spagna e Portogallo, per via dell’elevata diffusione della variante Delta. Ma si prevedono altri divieti e misure più rigide sul fronte viaggi in entrata ed uscita, si preventiva anche l’introduzione dell’obbligo di quarantena. Gli esperti con i loro moniti hanno sollecitato Macron a cercare la soluzione migliore nella lotta contro il Covid.

Condividi: