“Ho la pericardite ma difendo il vaccino, per questo mi augurano la morte”: l’attrice Ludovica Bizzaglia risponde agli attacchi dei no-vax

Advertisement

Ludovica Bizzaglia, attrice ed influencer da quasi un milione di followers, dopo aver rivelato su Instagram di essere stata colpita da pericardite pochi giorni dopo la seconda dose del vaccino Moderna, è diventata un bersaglio dei no-vax. La 25enne, che doveva partecipare al Festival di Venezia, ha spiegato che malgrado la pericardite, effetto collaterale del vaccino, non si è pentita della sua scelta.

Leggi anche: “Un altro infame da giustiziare, devi crepare”: Luigi Di Maio minacciato di morte dai No-vax e No Green pass 

“Ma io dico viva il vaccino, ora più che mai, lo rifarei non una ma un milione di volte. E per questo mi augurano la morte. […] Dovevo sfilare sul tappeto rosso di Venezia per il film di Sorrentino con un favoloso abito azzurro polvere e invece il Festival del Cinema me lo guarderò in tv dal mio letto e in pigiama, però viva il vaccino, ora più che mai, nonostante tutto lo rifarei non una ma un milione di volte”.

Advertisement

Ludovica Bizzaglia pericardite

Ludovica Bizzaglia difende la sua scelta di vaccinarsi contro gli insulti dei no-vax

Ludovica Bizzaglia finita sotto attacco da parte dei no-vax, che le hanno augurato ogni male, ha rivelato di aver scoperto la sua condizione di salute mentre si trovava in vacanza in Grecia, quando ha iniziato a lamentare delle fitte al torace, respiro corto, dolore e formicolio al braccio.

“Sul momento pensavo fosse colpa dell’ansia, visto che soffro di attacchi di panico, tant’è che subito dopo sono andata lo stesso in montagna, a Bormio. Però continuavo a peggiorare, temevo un infarto, perciò sono tornata di corsa a Roma e dal mio cardiochirurgo di fiducia, Massimo Massetti del Policlinico Gemelli, che mi ha fatto la diagnosi in tre minuti, i sintomi per lui erano chiarissimi: pericardite da vaccino” – ha raccontato la giovane attrice.

Leggi anche: “Si prevedono 30mila morti con la nuova ondata Covid a causa dei non vaccinati sopra i 50 anni”: l’allarme del sottosegretario alla Salute Sileri

Advertisement

Dopo la paura iniziale per la diagnosi, si è concentrata sul trattamento da seguire, ritrovandosi però ad essere presa di mira da commenti che inneggiano all’odio come lei stessa ha raccontato: “Meriti la morte, resterai cardiopatica a vita, non arrivi a 40 anni, vergognati, schiava del governo e della Rai, tanto per darvi un’idea. Qualcuno è persino convinto che a noi testimonial del vaccino in realtà abbiano iniettato solo acqua e zucchero”. Come risposta, Ludovica Bizzaglia ha deciso di ignorare gli attacchi sui social limitandosi a pubblicare qualche post dei denigratori e bloccandoli. Difendendo la sua scelta di vaccinarsi, l’attrice ha dichiarato di aver fatto la cosa giusta credendo nella scienza.

CONDIVIDI ☞