Il tampone scade durante la lezione, maestra allontanata davanti agli alunni: “Mi hanno allontana come fossi un’appestata”

Advertisement

Nel viterbese, una maestra viene allontanata da scuola, un istituto primario, davanti agli occhi dei suoi alunni rimasti sconcertati, perché il tampone scade durante la lezione. La docente non vaccinata, come riferito dal Messaggero, che ha raccolto la testimonianza della protagonista di questa vicenda, si sottopone regolarmente a due tamponi a settimana per assicurarsi il regolare ingresso a scuola.

Leggi anche: “Preferisco morire di Covid che vaccinarmi, piegandomi ad un ricatto”: le dichiarazioni del capogruppo della lista Pavan sindaco innescano le polemiche

Ma secondo quanto riferito dal quotidiano, la docente è stata letteralmente cacciata da scuola in quanto il suo tampone scade durante la lezione. La maestra viene allontanata dai suoi alunni proprio mentre si trovava in aula, dal momento che la validità di 48 ore del tampone effettuato per l’accesso a scuola era decaduta.

Advertisement

Una maestra viene allontanata da scuola

Una maestra viene allontanata da scuola perché il tampone scade durante la lezione

La docente si era sottoposta al test alle ore 8.40 del lunedì come ha raccontato lei stessa, che ha riferito quanto le è capitato: “Ho deciso di non vaccinarmi. L’orario mi consente di cavarmela con due tamponi a settimana. Ho iniziato la mia lezione di italiano alle 8.10. Dopo mezz’ora, entra la fiduciaria. Mi chiede di andare dalla vice preside”. La dirigente scolastica dopo aver contattato la docente per telefono le ha comunicato che il suo Green pass era scaduto, e che quindi aveva emesso un ordine di uscita nei suoi confronti.

Leggi anche: Un professore risolve un’equazione matematica che da più di 20 anni era senza soluzione: l’università in cui lavora gli toglie la Cattedra conferendola ad una neoassunta

La maestra viene allontanata da scuola, come lei stessa ha riferito al Messaggero a cui ha raccontato di aver avuto solo il tempo di tornare in classe per recuperare la sua borsa, lasciando gli alunni spiazzati dalla sua condotta. La docente lamentandosi del trattamento ricevuto ha commentato:Mi hanno allontana come fossi un’appestata. […] Il mio diritto alla privacy è stato leso così come quello allo studio dei miei studenti, lasciati con un collaboratore scolastico”.

Advertisement
CONDIVIDI ☞