Maradona, tra i suoi eredi è guerra all’anello viola: tutti lo vogliono

Advertisement

Maradona è andato via da qualche settimana, gettando tutti nello sconforto continua a far parlare il popolo mondiale. Nonostante sia passato del tempo il caos non si vuole placare, anzi lancia segnali di allarme che fanno pensare il contrario.

Molto probabilmente si parlerà del calciatore, degli eredi e della sua eredità per tantissimo ancora. I beni più preziosi del campione sono stati rinchiusi in totale sicurezza dentro un magazzino di Beccar vicino Buenos Aires.

Tra tutti questi si trova anche l’anello viola suo preferito, dal quale non si separava mai. Dal giorno della sua morte non si parla che di quel gioiello che aveva sempre al dito.

Advertisement

Vale €250.000 ed ha alle spalle una storia davvero particolare che spiega il legame del campione ad un semplice oggetto. Ovviamente non lo indossava per il valore monetario, ma per ciò che gli ricordava e di cui andava fiero.

Maradona, l'anello era un regalo del club bielorusso e ne andava fiero

Maradona, l’anello era un regalo del club bielorusso e ne andava fiero

Maradona possedeva quell’anello dal 2018 e adesso si trova dentro un container insieme al resto del suo patrimonio. Un collezionista desidera quegli oggetti più di ogni altra cosa per questo vengono custoditi e protetti notte e giorno. Tra tutti i reperti ci sono maglie autografate da campioni con cui Maradona aveva giocato o che aveva avuto l’opportunità di allenare.

Palloni storici, una lettera di Fidel Castro ed ovviamente il pallone di platino che gli aveva consegnato la Fifa. Ma ciò che realmente i fan di Maradona, e non solo, vogliono è l’anello viola da 300.000 dollari. Un anello vistoso che venne regalato al Pibe De Oro dal club bielorusso di cui era Presidente onorario dal 2018.

Advertisement

Ai tempi al suo arrivo venne accolto da una popolazione estasiata, lo stadio era pienissimo, in festa. Lui era arrivato su una Overcomer Hunta, serbatoio 100 litri, telaio in fibra di vetro, velocità 8 km orari. Ricevette tantissimi regali, ma il più prezioso fu quello ambito oggi da tutto il mondo. Lui lo ostentava con orgoglio in pubblico.

Il tribunale ha piena decisione sugli averi di Maradona che si trovano nel container

Oggi chiunque lo vorrebbe tra le mani ma non si sa ancora chi sarà il fortunato, semmai ce ne dovesse essere uno. Ma non è da sottovalutare tutto il resto che si trova nel container, perché ci sono anche tutte le ricchezze che il calciatore aveva accumulato durante gli anni di carriera negli Emirati Arabi.

Saranno i tribunali a decidere che fine far fare alle sue ricchezze. Potrebbero cambiare presto proprietario, ma nulla è ancora stato stabilito. Su di esse Maradona non aveva proferito parola, quindi non ci sono destinatari favoriti.

CONDIVIDI ☞