Marco Mengoni, la promessa agli italiani dopo la formazione del nuovo Governo: “Pronto a scendere in piazza se…”

Advertisement

Marco Mengoni ha sempre dimostrato di essere un artista molto sensibile alle tematiche sociali, ragion per cui non ha perso occasione per esprimere il proprio pensiero in merito al Governo Meloni. Anche a proposito del DDL Zan, Marco ha affermato: Non é politica quando ci si schiera contro i diritti fondamentali…”. Il cantante non ha nascosto di essersi sentito profondamente a disagio a causa dell’assenso della Destra, esternato con un applauso, per l’affossamento del DDL Zan, dicendo: ”Non é politica quando si applaude ad una sconfitta per la società. Provo un profondo senso di vergogna…”.

Opinioni politiche a parte, c’é da dire che l’artista ha vissuto un periodo molto difficile a causa del dismorfismo, una malattia che l’ha colpito quando era poco più che adolescente. Da ragazzino non pensavo proprio di poter avere appeal…, ha esordito, così, Marco Mengoni, ammettendo gli effetti devastanti della malattia: ”Più avanti ho fatto fatica a capire il confine tra bellezza oggettiva e soggettiva, proprio per il dismorfismo, che é una patologia, e così ho iniziato a lavorare su me stesso…”.

Marco Mengoni ha illustrato, altresì, l’origine delle sue insicurezze: ”Pesavo quei 106 Kg, avevo i capelli lunghi che mi coprivano gli occhi, quasi a non voler far individuare il mio stato d’animo…”, a riprova di un passato difficile che ha contribuito, comunque, a renderlo una persona estremamente sensibile. 

Marco Mengoni: ”Non mi nascondo, non condivido certe posizioni di chi si appresta ad andare al Governo…”

Advertisement

Marco Mengoni ha parlato anche della svolta che ha segnato la sua vita, facendolo uscire dal tunnel della malattia: É stato difficile accettare che gli altri mi vedessero bello ed anche nel mio percorso di analisi e terapia ci siamo incagliati su questo. Alla fine fa piacere sentirselo dire, però penso che la bellezza sia quel condimento in più in un piatto che deve essere già buono”. Ritornando al tema della politica, sembra proprio che Mengoni sia piuttosto preoccupato per la situazione attuale del nostro Paese, a tal punto da dirsi pronto a scendere in piazza, se necessario. 

Mengoni sul governo Meloni

Non mi nascondo; c’é stato un voto e non condivido certe posizioni di chi si appresta ad andare al Governo…”, ha affermato Marco Mengoni, spiegando: ”Spero vengano presi provvedimenti utili e che non si regredisca su temi come i diritti, la libertà della donna di fare del corpo ciò che vuole…”. Tuttavia, va anche sottolineato il fatto che Maurizio Gasparri abbia presentato un disegno cui legge, diretto a sancire la capacità giuridica del concepito: ”Questo é un lascito morale di Carlo Casini, fondatore del Movimento per la vita”. 

D’altra parte, Marco Mengoni si é mostrato risoluto nel voler portare avanti la sua battaglia. Non a caso, ha affermato: Se cambiano queste cose, mi inca**o e scendo in piazza pure io. Siamo nel 2022, non dimentichiamocelo, e non si torna indietro”. Non resta che attendere le prossime mosse del Governo Meloni. 

Advertisement

Leggi anche: GF Vip. Pamela Prati, sapete perché la vippona copre sempre il collo? Ecco cosa nasconde

CONDIVIDI ☞