Maria Elena Boschi risponde alle pesanti accuse del centrosinistra: “Mi auguro che nessuno del Pd ci voglia morti”

Advertisement

Sceglie di parlare apertamente Maria Elena Boschi, capogruppo alla Camera dei Deputati di Italia Viva, il partito finito nell’occhio del ciclone quale responsabile della caduta del Governo Conte.

E lo fa con la solita chiarezza e una punta di polemica verso gli ex alleati e compagni di partito del Pd.

“Da parte nostra nessuna ansia di rivalsa, ci chiamiamo Italia Viva perché vogliamo pensare alle cose belle”, dice la Boschi dopo il fallimento del tentativo di creare un Conte ter da parte del Presidente della Camera dei Deputati Roberto Fico.

Advertisement

Italia Viva è , da molti, ritenuta responsabile di questo fallimento, e il gruppo politico che più ha desiderato la possibilità dell’arrivo di Mario Draghi.

Maria Elena Boschi risponde alle accuse del Pd

Maria Elena Boschi risponde alle accuse del Pd

“Mi auguro che nessuno del Partito Democratico ci voglia morti”, continua la 40enne deputata di Italia Viva.

Commentando così la frase di Andrea Orlando, uomo di punta del partito di Zingaretti che, in una intervista, ha addossato a Matteo Renzi l’idea di voler sfasciare addirittura il Partito Democratico.

Intervistata da La7, Maria Elena Boschi continua:

Advertisement

“Andrea Orlando è un amico, ho un buon rapporto con lui come con tanti altri colleghi del Pd e mi auguro che nessuno di loro ci voglia morti.

Sicuramente noi non abbiamo ansia di rivalsa verso il Pd o altri colleghi rimasti lì, tutt’altro”.

Non rinuncia però alla stoccatina nei confronti degli ex compagni di partito, commentando le prime uscite dopo il fallimento del Conte ter.

Advertisement

“Dispiace, continua la Boschi, che con tutto quello che sta succedendo nel paese il problema per il Pd sia l’alleanza con il M5S”.

Rimarca il suo gesto, quello cioè di aver fatto un passo indietro quando era stato fatto il suo nome come possibile Ministro, e di non sentirsi come una delle possibili cause del fallimento della trattativa.

Poi, senza indugi, risponde alla domanda finale, quella più insidiosa del Governo Draghi. “Quanto deve durare”, chiede l’intervistatore.

“Fino al termine della Legislatura”, risponde decisa Maria Elena Boschi.

Potrebbe inoltre interessarvi leggere: 

CONDIVIDI ☞