Mario Giordano scatena l’ira dei fan screditando Maradona: “Dicono fosse Dio, non mi risulta che Dio sniffasse”

Advertisement

Alla lista di chi non ha speso parole di elogio dopo la morte di Maradona si deve aggiungere anche il nome di Mario Giordano.

Infatti il giornalista, volto noto di Rete4, ha scritto un articolo critico su La Verità, nel quale non ha risparmiato giudizi taglienti sul Pibe de Oro.

Un articolo che ha già dal suo incipit un annuncio battagliero: “Dicono che fosse Dio, non mi risulta che Dio sniffasse”.

Advertisement

La filippica di Mario Giordano nei confronti di Maradona ha provocato un’ennesima polemica, capeggiata da tutti i fan e gli estimatori del calciatore argentino, che hanno manifestato il loro dissenso con rabbia.

Le parole taglienti del giornalista hanno fatto esplodere critiche e minacce veementi, continuando a dividere l’opinione pubblica.

L’articolo firmato da Mario Giordano si sofferma sul Maradona uomo, verso il quale molti si sono in precedenza scagliati contro, denigrando il nome del leggendario Diez.

Ai pareri pieni di elogio e di stima dei tifosi, si contrappongono quelli moraleggianti e critici del mondo dello spettacolo e giornalistico.

Advertisement

Dopo la notizia della morte di Maradona si sono infatti raccolti commenti ostili sul Pibe de Oro espressi da: Giuseppe Cruciani, Giampiero Mughini, Selvaggia Lucarelli.

Giordano scatena l'ira dei fan infamando Maradona

L’articolo che denigra Diego Armando Maradona firmato da Mario Giordano

Su La Verità, il giornalista non ha risparmiato giudizi sentenziosi che hanno fatto un ritratto dissacrate del leggendario Diez.

Advertisement

Mario Giordano ha iniziato la sua invettiva con un registro dissacratore:

Confondere Maradona e Dio resta una bestemmia. Dio? Proprio Dio? Davvero? Non Dio del pallone (che è già tanto). Non Dio del calcio.

Non Dio degli stadi. No, proprio Dio. L’Eterno. L’Onnipotente. Il Creatore. Dicono che fosse Dio, non mi risulta che Dio sniffasse.

Per altro oserei sperare che il Dio in cui credo sia leggermente diverso da Maradona. Confondere lui e il Padreterno è e resta una bestemmia”.

Il tono del suo articolo ha continuato ad essere cinico quando il giornalista ha sarcasticamente espresso questo commento su Maradona:

” […] Abbiamo scoperto che Maradona, oltre naturalmente a essere Dio, era anche alternativamente Picasso, Caravaggio, Picasso e Caravaggio insieme, Mozart, Beethoven, Che Guevara, Jorge Luis Borges, Simon Bolivar, Evita Peron, napoleonico e kennediano (insieme), Mohammed Alì, il Neo di Matrix, l’elettricista di Eraldo Pecci e un taumaturgo […]”.

Mario Giordano ha inoltre ribadito che la sua filippica si rivolge prima di tutto nei confronti del Maradona uomo non al calciatore:

[…] È stato un fuoriclasse ma non sul campo: in effetti, come non averci pensato prima? In fondo tutti noi sogniamo che i nostri figli prendano a modello un fuoriclasse così”.

CONDIVIDI ☞