Pasquale a ”C’é Posta”: la busta resta chiusa, i social si scagliano contro le figlie di lui

Advertisement

Pasquale ha chiamato la redazione di C’é Posta per Te per ricucire i rapporti con le sue figlie, dopo anni di silenzio. Si sa quanto possa essere fondamentale, per una donna, il rapporto col proprio padre, per cui l’uomo ha cercato di recuperare il tempo perso, sperando di poter avere ancora un posto nella vita delle due ragazze. Pasquale é rimasto in silenzio, per orgoglio, per più di sette anni.

Sono qui per chiedervi perdono per la mia assenza nella vostra vita…”, ha esordito, commosso, Pasquale, prima di spiegare le ragioni del suo discutibile comportamento. In pratica, l’uomo non é riuscito a digerire alcune parole pronunciate dalle figlie, ragion per cui si é eclissato per tutti questi anni. 

busta Pasquale resta chiusa

Advertisement

”Dopo l’ultima chiamata che abbiamo fatto, le parole che mi avete detto mi hanno ferito troppo. É stata colpa dell’orgoglio, ma da allora sono passati più di sette anni…”, ha ammesso Pasquale, sempre più mortificato e addolorato per la situazione. Dopo la puntata, alcuni utenti social si sono infervorati nel commentare la puntata di C’é Posta che ha avuto un finale alquanto inaspettato. 

Pasquale a ”C’é Posta”: la disperazione di un padre che, dopo più di sette anni, tenta di recuperare il rapporto con le figlie

Pasquale ha aggiunto: ”Ho cercato di contattarvi in tutti i modi, ma non c’é stato verso. Aspettavo un vostro segno…”. Il genitore ha chiarito di non aver intenzione di piombare nelle vite delle figlie, sconvolgendole, ma solo di amarle, cosa che ha sempre fatto, fin dalla loro nascita. ”Non voglio invadere le vite, voglio solo riallacciare un rapporto…”, ha precisato Pasquale, aggiungendo: ”Vi penso tutti i giorni e vi amo come la prima volta che vi ho preso in braccio quando siete nate”. 

Purtroppo, la reazione delle figlie di Pasquale non é stata propriamente quella sperata dal genitore, in quanto le due ragazze hanno affermato di aver avuto problemi anche nel rapportarsi sentimentalmente a qualcuno, a causa della mancanza della figura paterna. Ancora oggi ho paura di buttarmi in una storia, a causa tua!”, ha ammesso una figlia di Pasquale. Le due donne hanno deciso, in definitiva, di non aprire la busta, dunque non riabbracciare il loro padre, pur conservando il suo numero di telefono per il futuro. 

busta per Pasquale resta chiusa

Advertisement

Magari un giorno le figlie di Pasquale sentiranno il bisogno di accogliere il papà nelle loro vite, chissà. Nel frattempo, sui social é scoppiata la bufera. ”Un padre naturale costretto ad umiliarsi perché la moglie lo tradiva e faceva vivere nella sua casa il nuovo amante…ma l’ex moglie e questo Ciro non si vergognano neanche l’1%?”, ha osservato qualcuno. C’é stato anche chi si é schierato dalla parte delle figlie di Pasquale, richiamando l’uomo alla sua responsabilità genitoriale: ”No, ma ragazzi…ma che storia avete guardato? Un padre che ha abbandonato le figlie e se n’é totalmente disinteressato; ha praticamente mollato la palla ad un altro uomo, andandosi anche a confidare con lui”. 

Un utente social, al contrario, é stato particolarmente intransigente con le figlie di Pasquale, scrivendo: ”Cioé…ma con quale coraggio queste sue str***e non riescono a sentire il bisogno di chiamare ‘papà’ quell’uomo cornuto e mazziato? Ma che ca**o avete al posto del cuore?”. Quando si tratta di affetti familiari, é difficile dare un giudizio sull’accaduto, anche se é chiaro che la speranza di un genitore, di poter ritrovare le proprie figlie, é come una luce che non si spegnerà mai. 

Leggi anche: Alba Parietti senza pudore: “Molti uomini più giovani ci provano con me”

Advertisement

 

CONDIVIDI ☞