Pupo rivela il suo amore per Riccardo: nel salotto di Silvia Toffanin racconta la sua infatuazione per un uomo

Advertisement

Parla andando oltre gli steccati il celebre Pupo nel salotto di Silvia Toffanin, e lo fa svelando le parti più intime e nascoste di se stesso.

Non ha certo bisogno di presentazioni Enzo Ghinazzi, conosciuto come Pupo. Le note e i versi dei suoi brani hanno accompagnato generazioni.

Da “Su di noi” a “Gelato al cioccolato”,  le sue parole e le sue musiche hanno fatto cantare migliaia di persone.

Advertisement

Oggi il mitico Pupo è presente per il secondo anno consecutivo nel cast del Grande Fratello Vip in veste di opinionista.

Leggi anche: La battuta offensiva di Pupo nei confronti di Signorini al GF Vip fa infuriare il web “Che schifo! Comincia malissimo”, esplodono gli utenti

La grande amicizia con Alfonso Signorini, ma anche la sua innata verve lo hanno portato ad affiancare Antonella Elia che, proprio in questa edizione, ha preso il posto di Wanda Nara.

E  nel salotto  di Silvia Toffanin racconta anedotti e risvolti meno conosciuti della sua vita.

Advertisement

Da quello che lo ha segnato per buona parte, ovvero il vizio del gioco d’azzardo, all’amore provato per Riccardo.

Un ragazzo vittima di tossicodipendenza che Pupo ha amato, come racconta, in modo particolare.

Pupo rivela la sua infatuazione

Pupo rivela la sua infatuazione per un uomo

Advertisement

“Mi è capitato di avere un innamoramento che non ha avuto riscontro sul piano sessuale, ma un attaccamento, una declinazione forte dell’amore per Riccardo, al quale scrissi anche una canzone”, racconta Pupo.

“Era un ragazzo che aveva problemi con le sostanza stupefacenti e in quel momento mi innamorai anche della sua situazione di difficoltà, volevo aiutarlo“.

Ricorda come ogni persona può inciampare nella vita, e senza vergogna ammette il suo passato da dipendente del gioco d’azzardo.

“A un certo punto della mia vita mi sono accorto di essere ammalato di questa terribile dipendenza“, continua il cantante, che ricorda come anche il padre, uomo solare e vero artista, gli avesse trasmesso questo vizio.

Leggi anche: Pupo: il triangolo sì. E vive alla luce del sole con moglie e amante

E sulla madre dice:

In questo racconto che sa di auto confessione, non poteva dimenticare la mamma.

La donna che più di tutte ha sofferto per i problemi del marito e, poi, per quelli del figlio.

Pupo riconosce che è stata la donna più importante della sua vita, quella che ha saputo tenere in piedi la famiglia.

“Con quell’amore, sottolinea Pupo, che non ha nessun tipo di colore, è declinabile in tanti modi.”

Come quello che, anni dopo, lo ha portato ad amare Riccardo.

Condividi: