Brutta pagina del GF Vip: tra Samantha De Grenet e Antonella Elia volano stracci

Advertisement

La guerra fredda tra Antonella Elia e Samantha De Grenet continua a tenere banco al GF Vip, dove le due si sono rese protagoniste di uno scontro in diretta con stoccatine reciproche.

Tra l’opinionista e la gieffina si è assistito ad un breve scambio di provocazioni con delle parole al vetriolo, ma dal tono non troppo altisonante.

Dopo essere rimasta esterrefatta dal risultato del televoto, che ha decretato la salvezza di Samantha De Grenet, Antonella Elia ha espresso la sua costernazione sentenziando:

Advertisement

“Ma non è possibile, siamo in un altro pianeta. Ma dico, qui ci deve essere una follia collettiva, non ci credo.

Non è possibile, già è impossibile che sia uscita Maria Teresa, adesso la prima salva la De Grenet”.

Delle parole polemiche che hanno spinto Alfonso Signorini a chiedere direttamente alla gieffina, chiamata in causa, se volesse replicare.

Samantha De Grenet contro Antonella Elia

Advertisement

Lo scambio di provocazioni tra Antonella Elia e Samantha De Grenet

Così Samantha con una sorta di superbia si è limitata ad affermare:

“In realtà per me non ha parlato nessuno quindi non ho nulla da rispondere”.

Una battuta che ha accesso la bionda opinionista, che dallo studio del GF Vip ha sbottato:

Advertisement

“Questa supponenza e strafottenza mi hanno già fatto perdere la bussola una volta: piccola iena, non mi freghi una seconda volta. La tua veemenza prima o poi la pagherai”.

Le provocazioni lanciate da Antonella Elia hanno a loro volta smosso la gieffina che ha preso subito dopo la parola commentando:

“Ciao Elia, tanti baci, divertiti!”.

Dopo l’uscita di Samantha De Grenet, la Elia non si è trattenuta e così ha affermato: “Ah vedo che mi hai risposto”.

“Certo, è la tigre che è in me che vuole rispondere al cane che abbaia” – ha ribattuto con tono altezzoso la gieffina, che si era presa della “iena” da Antonella Elia, nel corso del loro scambio di battute velenose.

Le due in guerra tra di loro, continuano dunque a scontrarsi, anche se rispetto alle passate litigate il registro questa volta è stato meno incandescente.

CONDIVIDI ☞