Sanremo 2022, spunta l’accusa di plagio nei confronti di Irama: coinvolto un’icona della musica internazionale

Advertisement

A Sanremo 2022 è spuntata l’accusa di plagio nei confronti di un Big in gara e che ha tirato in ballo il nome ed il brano di una star della musica internazionale. Secondo l’orecchio da critico musicale di molti internauti, il brano sanremese “Ovunque sarai” di Irama ricorderebbe una canzone di Bruno Mars. Così è bastata la prima voce a parlare di plagio che si è aperto il dibattito su diverse piattaforme social attorno a questa notizia. Nello specifico il brano “Lighters” interpretato dai Bad Meets Evil ft. Bruno Mars ricorderebbe la canzone con cui Irama si è pazziato quarto a Sanremo 2022.

A chi ha condannato l’ex vincitore di Amici 17, sostenendo che abbia letteralmente clonato la melodia del brano interpretato dal cantautore e produttore discografico statunitense insieme al duo hip hop dei Bad Meets Evil, hanno replicato altri utenti meno infervorati rintracciando qualche nota simile nel ritornello. I più tolleranti hanno invece cercato di difendere il cantautore italiano sostenendo che per poche note affini è troppo accusare di plagio un brano ed un artista, visto che basta che una singola nota sia diversa per sbarazzarsi da simili accuse.

Sanremo 2022, l’accusa di plagio contro Irama

accusa di plagio contro Irama

Advertisement

Non è la prima volta per Irama ritrovarsi messo alla gogna con l’accusa di aver scopiazzato altri interpreti come è avvenuto qualche anno fa con la hit “Nera”, tormentone dell’estate 2018. All’epoca un artista poco noto aveva denunciato pubblicamente l’ex trionfatore di Amici, neo vincitore, si tratta di un giovane agente immobiliare appassionato di musica che ha puntato il dito contro il cantautore.

Leggi anche: Disastro a Sanremo 2022, Irama fuori di sè, la brutta lite con Grignani degenera

In quella circostanza Le Iene avevano raccolto la testimonianza di Domenico Di Puorto che aveva accusato di plagio il brano “Nera” sostenendo che si trattava di un clone di una sua canzone inviata all’agenzia Newco Management. Irama si era in seguito difeso sui social postando uno screenshot di alcune mail, per respingere le accuse. Nel suo contenuto social aveva scritto: “Ho visto con molto dispiacere un servizio in cui un ragazzo sostiene di aver inviato un brano simile a Nera 3 mesi prima della pubblicazione del mio ex management, ovvero nel febbraio 2018. ‘Nera’ è stata scritta nel 2017, come dimostra questa email”. Come risponderà a queste rinnovate accuse che hanno tirato in ballo addirittura Bruno Mars?

Ecco il video del presunto plagi:

Advertisement

Leggi anche: Sanremo 2022. Gianni Morandi stizzito sbotta con Mahmood e Blanco, volano parole grosse: “Siete qui per…”

CONDIVIDI ☞