Advertisement

Sanremo 2024, Giacomo Urtis escluso: «Diventerò la nuova Arisa ma con una marcia in più”

Advertisement

Recentemente, il chirurgo dei VIP, Giacomo Urtis, ha suscitato notevole interesse nel panorama del gossip italiano. Notoriamente conosciuto per i suoi legami con Fabrizio Corona e per l’ambiguità della sua identità, oscillante tra Giacomo e Jenny, Urtis ha fatto parlare di sé per un’ulteriore ragione: la sua esclusione da Sanremo 2024.

La Candidatura a Sanremo 2024

Nelle sue dichiarazioni, Urtis ha espresso la sua aspirazione di salire sul palco dell’Ariston, candidandosi con una canzone dal significato profondo. Intitolata “Giacomo contro Jenny”, la canzone riflette la doppia identità di Urtis, esplorando il tema dell’amore “queer”, senza identità definita. Quest’opera rappresenta il conflitto interno e l’accettazione di sé stesso come una “person* diversa”, immaginandosi un mondo colorato come un arcobaleno​​.

Alla domanda su come avrebbe potuto esibirsi a Sanremo, Urtis ha risposto con franchezza: “Avrei fatto entrambe le cose, magari una sera da Giacomo, una da Jenny e un’altra da entrambi. Non mi nascondo più, se un giorno mi sento Jenny è giusto che mi comporti da Jenny, senza censurarmi in nulla”. Questa risposta sottolinea il suo desiderio di non nascondersi più dietro a un’identità univoca, ma di esprimersi liberamente a seconda di come si sente in un dato giorno​​.

Il Modello Arisa

Nonostante la sua esclusione da Sanremo, Urtis non ha perso la speranza di raggiungere i suoi obiettivi artistici. Ha espresso ammirazione per Arisa, una figura di riferimento nel panorama musicale italiano, riconoscendo le loro differenti vocalità. Urtis, studiando canto da anni, ambisce a diventare una sorta di “nuova Arisa”, con una voce simile ma con un “qualcosa in più”​​.

Leggi anche: Simona Ventura critica il documentario della Blasi: “Ho il massimo rispetto per i miei ex, oddio non…”

CONDIVIDI ☞