“Saremo amanti per sempre, non giudicatemi”: il racconto di una donna che da 10 anni ha una relazione con un uomo sposato

Advertisement

Il ruolo di amante a volte viene vissuto con la consapevolezza di “rubare” tempo al partner ufficiale godendo al meglio per questo di ogni attimo, come testimonia una donna che da 10 anni ha una relazione con un uomo sposato. Una 42enne romana in una lettera sulla rubrica del quotidiano la Repubblica, dedicata al tradimento, si è messa al nudo raccontando non solo i motivi che l’hanno portata a ricoprire il ruolo di amante ma anche come vive la relazione clandestina con un uomo sposato incontrato in vacanza a Formentera.

Leggi anche: Milionario senza scrupoli propone: “20mila dollari a notte per fare l’amore con tua moglie”, la reazione del marito è sorprendente

“Tutti vogliono trovare l’amore della loro vita. Il mio è Valerio e non è il mio partner, ma il mio amante. Portiamo avanti questa relazione clandestina da circa dieci anni: lui è sposato, io ho avuto qualche storia importante. Quasi nessuno sa di noi e del nostro amore che custodiamo come un gioiello prezioso. Perché quando ci sentiamo o stiamo assieme, la nostra quotidianità, gli altri e tutto quello che non ci fa essere una coppia tradizionale scompare. Può sembrare strano ai più, ma a noi va bene così. Abbiamo trovato il nostro equilibrio, il nostro modo di amarci”.

Advertisement

Con queste parole Elisa ha iniziato a parlare della sua relazione nata inaspettatamente dopo una cocente delusione: è stata lasciata dal fidanzato pochi mesi dal matrimonio. Per aiutarla a riprendersi dalla delusione una sua amica ha organizzato una vacanza a Formentera: un mese in una villa davanti al mare. Dopo una settimana di vacanza Elisa incontra Valerio mentre era scesa in spiaggia per fare il bagno prima di colazione.

Saremo amanti sempre non giudicatemi

La testimonianza di Elisa: “Ho una relazione con un uomo sposato da 10 anni”

Una mattina qualcuno stava già nuotando e per questo stava andando via ma poi si è sentita chiamare: “‘Ehi, l’acqua è meravigliosa! Perché non viene a fare un tuffo?’. Oltre che a ‘rubarmi’ il mio spazio mattutino era pure un grande sfacciato! ‘Mi chiamo Valerio, lei?’. ‘Elisa, buongiorno! Guardi la mattina preferisco nuotare da sola, torno più tardi’”. Il giorno dopo, uscita dall’acqua, Elisa ha trovato un sacchetto con dentro caffè, cornetto ed un bigliettino sul quale c’era scritto: “Volevo farmi perdonare per ieri, Valerio”, il giorno successivo insieme alla colazione Valerio aveva lasciato anche il suo numero di telefono.

I due si sono poi visti per un aperitivo sugellato da un bacio, la loro frequentazione è proseguita e tra i due è esplosa la passione. Poi è arrivata la confessione: lui si trovava a Formentera per il suo addio al celibato, si sarebbe sposato il mese dopo. Elisa ha deciso di viversi senza remore quell’avventura estiva, ma poi il giorno della partenza di lui, Valerio le ha confessato di essersi innamorato e lei gli ha risposto: “‘Vedrai che ti passerà’. Invece non gli è passata e neanche a me”.

Advertisement

Leggi anche: Perdonare un tradimento: è possibile farlo? Ecco perchè si tradisce

Dopo il ritorno a casa di entrambi dalle vacanze, hanno avuto modo di rivedersi e lui le ha raccontato che stava insieme alla fidanzata da quando aveva 14 anni e da cinque anni lavorava nell’azienda del padre di lei, per poi rivelarle di non volersi più sposare pronto a lasciare tutto per lei. A quel punto Elisa ha rivelato a Valerio di non essere pronta, così i due hanno continuato a frequentarsi, anche dopo che lui si è sposato ed è diventato padre.

Parlando della sua relazione con un uomo sposato, Elisa l’ha definita una bolla che li estranea dalla loro quotidianità, con il tempo il loro amore è diventato più forte, quasi indissolubile. Un ruolo da amante che a lei non pesa anzi il contrario: “Saremo amanti per sempre in questa esistenza e questo non ci turba e non ci fa desiderare altro. Per noi conta sapere che ci saremo in ogni frangente l’uno per l’altro, che l’amore che proviamo non verrà intaccato da nessuna tempesta. Quando siamo assieme, è un po’ come stare in vacanza. Come essere ancora su quella spiaggia, dove la mattina presto c’eravamo solo noi”.

CONDIVIDI ☞