Stefano Bettarini agguerrito contro il GF Vip: “Siamo in causa, per questo non mi chiamano nei programmi. Le verità sono scomode!”

Advertisement

Dopo la sua squalifica dal GF Vip, Stefano Bettarini ha intrapreso una vera e propria guerra contro il reality di Mediaset, non perdendo occasione per attaccarlo.

L’ex marito di Simona Ventura pare non aver ancora archiviato il suo disappunto nei confronti del provvedimento adottato dalla produzione del reality, a causa del quale è uscito dalla Casa per squalifica.

Stefano Bettarini ribadisce di aver ricevuto un trattamento troppo severo per delle esternazioni che a suo dire non sarebbero tanto gravi.

Advertisement

Dopo la sua squalifica, l’ex calciatore si era scagliato contro il GF Vip accusando il programma di non seguire la giusta posizione per combattere gli episodi di omofobia.

Stefano Bettarini tuona contro la produzione del GF Vip

Stefano Bettarini tuona contro la produzione del GF Vip

Recentemente, Stefano Bettarini via social ha reso noto di aver avviato una causa contro la produzione del reality show proprio per i dissapori che sono sorti tra le due parti.

Anche sul web molti utenti continuano a criticare alcune decisioni della produzione del reality di Mediaset, dal momento che assume un metro di giudizio alquanto arbitrario.

Advertisement

Tanti internauti non hanno approvato la decisione del Grande Fratello di non prendere alcun provvedimento disciplinare nei confronti di Samantha De Grenet dopo le sue esternazioni rabbiose ai danni di Stefania Orlando.

Da parte sua invece Stefano Bettarini sui suoi canali social ha precisato qual è la sua posizione nei confronti del reality show:

“Io sono già in causa, come vedete non sono stato e non verrò più chiamato nei programmi. Le verità sono scomode se escono quando ci sono giochi di potere”.

Advertisement

Negli ultimi giorni poi Stefano Bettarini ha continuato a tuonare contro questa edizione del GF Vip in una Instagram Stories in cui ha praticamente irriso il reality per gli ascolti bassi della puntata del 28 dicembre.

Infatti ha documentato come il film “La Bella e la Bestia”, trasmesso su Rai 1, abbia conquistato un più alto share rispetto al programma di Canale 5.

Condividi: