“Terza dose del vaccino al via già da settembre”: l’annuncio del ministro Roberto Speranza che conferma la nuova fase della campagna vaccinale

Advertisement

Il ministro della Salute, Roberto Speranza, ha recentemente confermato che in Italia si sta per partire con la terza dose del vaccino già dal mese di settembre. Il ministro Speranza ha anche illustrato come si articolerà il programma della nuova fase della campagna vaccinale, che avrà inizio prima di quanto ipotizzato qualche settimana fa.

Leggi anche: “Rischiamo nuove chiusure in autunno, il virus esiste ancora”: il ministro della Salute Speranza torna sul tema chiusure

Al termine dei lavori del G20 Salute a Roma, il titolare del dicastero ha confermato che la terza somministrazione del vaccino anti Covid riguarderà esclusivamente alcune fasce della popolazione, che hanno già completato le due dosi. Il ministro della Salute ha infatti precisato: “Partiremo già da settembre con pazienti fragili come gli oncologici o i trapiantati”. Dopo il via libera da parte di Ema e di Ecdc, nel nostro Paese si avvierà la vaccinazione della terza dose, per valutare poi un eventuale richiamo anche ai soggetti over 80, ai residenti Rsa ed al personale sanitario, come precisato dal ministro.

Advertisement

Terza dose del vaccino al da settembre

Il ministro Roberto Speranza sulla terza dose del vaccino e sul Patto di Roma

In seguito alla conclusione degli incontri del G20 Salute, Roberto Speranza ha comunicato non solo l’avvio della nuova fase della campagna vaccinale ma anche che è stato approvato all’unanimità il Patto di Roma e ne ha illustrato il contenuto.

Leggi anche: Giorgia Meloni esplode furiosa contro il Reddito di Cittadinanza: “Metadone di Stato!” Pronta la replica del ministro del lavoro Orlando

“È un documento importante condiviso da tutti i Paesi. Sono 4, secondo quanto sottolineato dal ministro, i punti chiave per in tema di sanità: 1. Sostegno alla campagna di vaccinazione in tutti i Paesi del mondo, in modo che nessuno resti indietro; 2. Condivisione dell’approccio One Health considerando esseri umani, animali e ambiente come unico sistema; 3. Massima attenzione al benessere e alla salute mentale; 4. Nuova stagione straordinaria di investimenti sui servizi sanitari nazionali e rilancio dell’impianto universalistico” – questo il contenuto della nota firmata dal titolare del dicastero della Salute.

Advertisement
CONDIVIDI ☞