“Devi smetterla di seminare paura e deridere i medici che curano davvero”: Vittorio Sgarbi umilia Pregliasco a Non è l’Arena

Advertisement

Botte da orbi quelle andate in onda a La7 tra Vittorio Sgarbi e il virologo Fabrizio Pregliasco.

Uno Sgarbi scatenato mette all’angolo Pregliasco durante la prima puntata di Non è l’Arena in versione infrasettimanale. La trasmissione è stata dedicata al Covid ed in particolare alle cure domiciliari. In studio era presente il Dottor Andrea Stramezzi, dentista, in rappresentanza di tutti quei medici che sostengono la possibilità di curare il Covid senza la “vigile attesa”.

Sotto lo sguardo attento di Vittorio Sgarbi, Stramezzi ha illustrato una serie di farmaci che possono contrastare l’insorgere di forme gravi di malattia. Cercando anche di spiegare un caso, riportato in trasmissione, di un paziente curato dal Dottor Stramezzi. Pregliasco non ha esitato ad attaccare l’ospite della trasmissione definendo “demenziali” le teorie esposte, suscitando in questo modo la reazione di Vittorio Sgarbi.

Advertisement

Leggi anche:“In arrivo un’epidemia gemella, preparatevi ad uno scenario peggiore”:  le drammatiche previsioni di Fabrizio Pregliasco

Vittorio Sgarbi umilia Pregliasco

Vittorio Sgarbi umilia Fabrizio Pregliasco in diretta tv

“No, no, non è demenziale è una cura. Forse sbagliata ma non è affatto demente, lui è un uomo colto”, ha detto Sgarbi rivolto a Pregliasco. Mentre il virologo continuava a scuotere la testa in segno di disapprovazione il critico d’arte ha rincarato la dose: “Stramezzi così come altri, che sono colleghi di Pregliasco, siccome non hanno accettato la dottrina del Dio vaccino li avete trattati come delle merde!”, ha tuonato Sgarbi.

“Ma non è così dai”, ha provato a ribattere Pregliasco evidentemente colpito dal tono e dall’espressione quasi minacciosa del vulcanico Sgarbi. “Ma è un testimonial negativo perché dice queste cose quando è un collega medico”, prova a spiegare Pregliasco, da sempre critico verso chiunque attenti ai protocolli del Ministero della Salute.

Advertisement

Leggi anche:“Che umiliazione, hanno dovuto abbandonare il palco!” Al Bano e Vittorio Sgarbi fischiati e insultati al concerto in memoria di Franco Battiato

“Ma anche tu sei negativo perché tu hai distribuito come tutti in televisione la paura per una malattia che è di gran lunga meno importante del cancro”, gli ha ribattuto con la solita veemenza Vittorio Sgarbi. Che, nel finale, non risparmia la stoccata contro il Green Pass, considerato dal critico d’arte una misura non necessaria.

CONDIVIDI ☞