Adriano Celentano insorge contro la probabile chiusura di ”Cartabianca”: ”Non c’é più democrazia”

Advertisement

Adriano Celentano si é pronunciato sulla probabile chiusura del programma Cartabianca, condotto da Bianca Berlinguer. Sicuramente molti ricorderanno che, tempo fa, il cantautore ha criticato la conduttrice per un alterco, avvenuto in diretta, con Gianluigi Paragone. In realtà, nulla é certo in merito alla chiusura di Cartabianca che potrebbe essere anche momentanea, in vista della pausa estiva. Tuttavia, il ”Molleggiato” ha voluto comunque dire la sua.

Perché si é parlato di un’eventuale chiusura del programma condotto da Bianca Berlinguer? Come di consueto, la trasmissione é andata in onda di martedì con Mauro Corona, ospite ormai fisso, ed il professor Alessandro Orsini. Quest’ultimo si é espresso in merito al conflitto russo-ucraino e ciò, probabilmente, non é piaciuto ai vertici Rai. Non a caso, il professore ha espresso una posizione chiaramente filo-russa.

Tuttavia, come si legge su TvBlog, Carlo Fuortes, amministratore delegato della Rai, avrebbe chiesto alla Berlinguer di passare a Rai Uno, per un programma in seconda serata, che potrebbe andare in onda di lunedì. La conduttrice avrebbe rifiutato, non volendo abbandonare Cartabianca che, come quasi tutti i programmi, andrà in pausa per le vacanze estive.

Adriano Celentano contro la Rai

Advertisement

Cartabianca

Adriano Celentano si é pronunciato, attraverso la sua pagina, L’Inesistente, sulla vicenda, con la sua proverbiale schiettezza, dicendo: ”Ho letto una notizia che, se fosse vera, la troverei gravissima. E cioé che la Rai chiude Carta bianca, il programma condotto dalla brava Bianca Berlinguer. Una notizia, direi, scioccante che stronca in pieno le ginocchia democratiche della nostra Italia che, per quanto distrutta dal cemento e fra un po’ anche dall’invasione delle pale eoliche, é considerata uno dei Paesi tra i più democratici d’Europa.”.

”Io non sono d’accordo con le tesi del professor Orsini…”, ha precisato Adriano Celentano, per poi continuare: ”…ma é profondamente ingiusto non farlo parlare. E poi critichiamo Putin quando fa arrestare quelli che manifestano contro la guerra?”. La posizione netta di Celentano potrebbe essere presa in considerazione dai vertici di Viale Mazzini, qualora decidano ufficialmente di chiudere Cartabianca.

Non a caso, Adriano Celentano é uno degli artisti più in vista del nostro panorama televisivo, sempre pronto ad andare anche controcorrente, se necessario.

Advertisement

Leggi anche: Isola dei Famosi. Lory Del Santo, naufraga sì, ma con stile: il prezzo della camicia sfoggiata in diretta fa impallidire i comuni mortali

CONDIVIDI ☞