“Raffaella Carrà era la mia ‘mammina’”: Alessandro Greco rivela i dettagli del suo profondo rapporto con l’artista scomparsa

Advertisement

“Ciao Raffa, grazie per avermi donato un po’ della tua luce, della tua energia e del tuo entusiasmo. Ci vediamo lassù, a Dio piacendo. E… sai che ‘furore’?” È questo il bellissimo saluto che Alessandro Greco ha dedicato proprio a lei, a Raffaella Carrà. La donna che il conduttore chiamava la sua ‘mammina’, e grazie alla quale debuttò proprio come conduttore di Furore.

L’amicizia e l’affetto tra Alessandro Greco e Raffaella Carrà sono raccontati proprio dal conduttore in una bella intervista. A tre settimane dalla scomparsa della mitica Raffa, Alessandro Greco ripercorre alcuni momenti decisivi della sua carriera. Con una dedica speciale alla persona che lo scoprì e lo fece debuttare sul grande palcoscenico della tv.

Leggi anche:“Lorella Cuccarini il web non ti perdona”: la showgirl si difende dalle critiche dopo il suo messaggio per la morte di Raffaella Carrà

Advertisement

Alessandro Greco

Alessandro Greco parla del suo profondo rapporto con Raffaella Carrà

“C’era un grande tavolo e Raffaella, di fronte a me, mi dice: ‘Ma tu hai capito perché continui a venire qua?’ racconta oggi Alessandro Greco ricordando i giorni dei provini per la conduzione di Furore.

“E io: ‘No, ma credo che sia perché posso dare una mano’.

Lei: ‘Ma sei proprio un testone: non l’hai capito ancora che sarai tu a condurre il programma?’”

Advertisement

Il conduttore ricorda quegli attimi come se fossero accaduti ieri, la grande emozione, il pianto che lo colse quando Raffaella Carrà e  Sergio Japino gli confermarono l’esito della loro decisione. Alessandro ricorda con commozione come Raffaella Carrà lo chiamasse il suo figlioccio. E, da brava mamma, come fosse sempre prodiga di consigli e anche di ammonimenti.

Leggi anche: ”Scusaci Raffaella”: Madrid batte l’Italia sul tempo e dedica una piazza alla Carrà

“Il successo è instabile, precario e altalenante, è la popolarità che ti fa durare nel tempo”, raccomandava Raffaella Carrà ad Alessandro. Di strada il popolare conduttore ne ha fatta, e non dimentica oggi la persona che ha segnato una vera svolta della sua carriera. Ricorda Raffaella Carrà con tanto amore, lasciando cadere quella lacrima che segnò il suo debutto sul grande palcoscenico dopo il provino con la indimenticabile Raffa.

CONDIVIDI ☞