“Da Roma arrivano i cinghiali!”: la battuta di Alessandro Siani a Striscia La Notizia fa infuriare i romani che inferociti si scagliano contro il comico

Advertisement

L’esordio della nuova edizione del tg satirico di Antonio Ricci ha lasciato il segno: la prima puntata di Striscia la Notizia con una nuova conduzione, che vede dietro al bancone Alessandro Siani e Vanessa Incontrada, ha già fatto discutere. Un esordio emozionante per i due conduttori, che però sono andati incontro alla prima ondata di critiche. In particolare una battuta del comico partenopeo ha urtato la sensibilità ed il campanilismo dei romani, che quando si tratta di critiche rivolte alla loro città non le digeriscono bene.

E così la battuta ironica uscita di bocca ad Alessandro Siani ha incontrato la contestazione da parte del popolo romano. Ad inizio puntata durante l’esordio della nuova coppia a Striscia La Notizia, lo scorso 27 settembre, Vanessa Incontrada ha chiesto al suo co-conduttore di dargli un bacio come incoraggiamento per la loro nuova avventura, all’inizio il comico ha giocato rifiutandosi di farlo: “Sono no vas” – ha esclamato Siani.

Leggi anche: “Quanta cattiveria, sei perfida!”, tra Sonia Bruganelli e Adriana Volpe volano stracci: il web non perdona la moglie di Paolo Bonolis

Advertisement

La battuta di Alessandro Siani a Striscia La Notizia

La battuta di Alessandro Siani a Striscia La Notizia fa infuriare i romani

Dopo l’esortazione della conduttrice spagnola a darle un bacio, l’attore comico si è lasciato convincere baciandola, per poi dare spazio ad un altro ketch. È stata infatti la volta della battuta di Alessandro Siani su Roma che ha creato un polverone in rete, scatenando la protesta dei romani nei confronti del comico partenopeo.

Leggi anche: Fedez si scaglia come una furia contro Matteo Salvini: “Diceva che Stefano Cucchi era un drogato, oggi sul caso Luca Morisi ha cambiato idea”

Ma cosa ha detto Alessandro Siani per far infuriare il popolo romano? Il neo conduttore del tg satirico più longevo della televisione italiana commentando ironicamente ha detto: “Abbiamo un pubblico variegato, dalla Puglia arrivano i pugliesi, dalla Calabria i calabresi, da Roma arrivano… i cinghiali!”. Un’esternazione che ha fatto emergere il campanilismo romano che rifiuta le critiche da parte degli altri, ma è pronto a bersagliare in prima persona la sua città conoscendone le criticità. Così sui social non pochi utenti romani sono insorti contro Siani per quell’affondo sulla città eterna che ha sortito delle parole al vetriolo.

Advertisement
CONDIVIDI ☞