Advertisement

Alessandro Venturelli, le ultime segnalazioni sul ragazzo scomparso alimentano la speranza della madre: “Riconosciuto a Napoli dai tatuaggi”

Advertisement

Ci potrebbe essere una svolta significativa nel caso della scomparsa di Alessandro Venturelli, il giovane di 20 anni scomparso da Sassuolo il 5 dicembre 2020. Dopo molte segnalazioni negli anni passati che si sono rivelate infondate, recentemente sono emerse nuove testimonianze che potrebbero portare a una svolta nel caso. Tra le ultime segnalazioni ci sono quelle che arrivano da Napoli: diverse persone hanno riferito di aver avvistato il ragazzo in varie zone di Napoli.

Secondo le segnalazioni fatte il 20enne sarebbe stato avvistato tra cui Scampia, la stazione centrale, Porta Nolana, il teatro San Carlo, i quartieri Spagnoli e via dei Tribunali. Ciò che ha colpito ed avvalorato queste testimonianze è stata la descrizione dettagliata dei tatuaggi di Alessandro Venturelli: una rosa sull’avambraccio sinistro, una data in numeri romani, un quadrifoglio sul polso e due fasce nere sull’avambraccio destro. Una barista del quartiere ha anche affermato di aver visto Alessandro un mese fa in compagnia di una ragazza.

Alessandro Venturelli, gli appelli della madre

Roberta Carassai, la madre di Alessandro, non ha mai smesso di cercare suo figlio e ha continuamente lanciato appelli affinché le ricerche non si fermassero. Con il supporto dell’associazione Il Coraggio Onlus, Roberta si è recata a Napoli per cercare suo figlio. Marinella Maioli, presidente dell’associazione, ha dichiarato di aver ricevuto conferme degli avvistamenti di Alessandro da diverse fonti. Roberta ha poi esortato la comunità a fotografare Alessandro in caso di avvistamento e a segnalare immediatamente la sua presenza.

madre

Leggi anche: Scomparsa di Kataleya, emergono dettagli sospetti: spunta una nuova pista che porta in Perù

La speranza è che queste nuove segnalazioni sul giovane possano portare ad ulteriori sviluppi nel caso della scomparsa di Alessandro Venturelli con la speranza che dopo mesi di trepidante ed angosciosa attesa il ragazzo possa finalmente essere ritrovato e riportato a casa.

Leggi anche: Scomparsa di Kata, una scottante rivelazione arriva dal Perù: “È stata rapita per errore”

CONDIVIDI ☞