Il direttore e la sua sostituta rifiutano di vaccinarsi contro il Covid: chiude il centro trasfusionale della Croce Rossa di Ventimiglia

Advertisement

Il centro trasfusionale della Croce Rossa di Ventimiglia è stato chiuso perché il suo direttore non si vaccina contro il Covid, una decisione che ha portato prima a trovare un sostituto e poi ad una scelta drastica. Dopo che il direttore Carlo Bonino si è rifiutato di sottoporsi a vaccinazione, il suo ruolo è stato temporaneamente rimpiazzato da una sostituta il cui profilo rispondeva alla figura professionale, ma anche questa dottoressa ha scelto di non vaccinarsi contro il Covid.

Per questa serie di circostanze si è deciso alla fine di chiudere il centro trasfusionale della Croce rossa di Ventimiglia. Prima di giungere a questo risvolto non sono mancate le azioni di convincimento nei confronti del direttore Carlo Bonino. Alla fine l’Asl 1 imperiese gli ha inviato una raccomandata nella quale si segnalava che il direttore non aveva provveduto a rispettare l’obbligo vaccinale entrato in vigore con decreto legge lo scorso mese di aprile.

Chiude il centro trasfusionale della Croce Rossa Ventimiglia

Il direttore non si vaccina contro il Covid: chiuso il centro trasfusionale della Croce Rossa

Advertisement

È così scattata per lui la sospensione, ma non da parte dell’Asl 1 che non può sostituirsi al datore di lavoro, ma si è trattato di un atto formale di notifica. Dopo che è subentrata la sua sostituita si è ripresentato lo stesso problema poiché anche lei si è rifiutata di sottoporsi a vaccinazione.

Leggi anche: “Massimo Galli è indagato”: il primario del reparto Malattie infettive all’Ospedale Sacco di Milano accusato di associazione a delinquere, turbativa d’asta e falso in atto pubblico

La sospensione per il direttore che non si vaccina è valida fino al 31 dicembre 2021, che rappresenta la data del termine dello stato di emergenza dovuto al Covid-19, e nel caso in cui al direttore Carlo Bonino non venga prorogato il provvedimento potrà eventualmente ricoprire di nuovo il suo ruolo, ma per ora per cause di forza maggiore il centro trasfusionale della Croce Rossa di Ventimiglia è stato chiuso.

Leggi anche: Premio Nobel per la medicina, la rabbia di Matteo Bassetti: “Avrebbero dovuto vincere gli scienziati che hanno sviluppato il vaccino Rna messaggero”

Advertisement
CONDIVIDI ☞