Dimenticano il figlio di 7 anni in strada da solo e partono per le vacanze: i genitori segnalati alla Procura per i minorenni finiscono nei guai

Advertisement

Ricorda la trama di una famosa commedia di Natale ma è invece successo nella realtà: i genitori partono per le vacanze ma dimenticano il figlio di 7 anni in strada a Bologna. Una disavventura che è stata risolta prima che le cose si complicassero, grazie all’intervento dei carabinieri allertati da alcuni passanti insospettiti dalla presenza di un bambino in lacrime da solo in strada.

Una famiglia in partenza per le vacanze si è resa protagonista di una vicenda incresciosa che ha provocato un brutto spavento ad un bambino di 7 anni. Due coniugi emiliani hanno abbandonato per strada, mentre erano alle prese con la partenza per le vacanze, il figlio. Un episodio andato in scena lo scorso 9 luglio, quando la coppia insieme al figlioletto si apprestava a lasciarsi alle spalle Bologna per raggiungere l’agognata meta delle vacanze, ma qualcosa è andato storto. Mamma e papà si sono dimenticati il figlio in strada vicino casa. Spaventato dell’assenza dei genitori il ragazzino da solo in strada ha attirato l’attenzione dei passati, che nel vederlo in lacrime hanno deciso di sollecitare l’intervento dei carabinieri.

I genitori partono per le vacanze e dimenticano il figlio di 7 anni in strada

Una volta giunta sul posto una pattuglia, il bambino è stato calmato e così ha spiegato di essere rimasto da solo in strada, raccontando ai militari che i suoi genitori si stavano dirigendo in vacanza. Dopo aver raccolto tutte le informazioni le forze dell’ordine si sono messi sulle tracce dei coniugi emiliani, che non si erano accorti dell’assenza del figlio mentre proseguivano il loro viaggio. I militari alla fine sono riusciti a rintracciare la coppia che è stata informata per telefono di quanto accaduto.

Advertisement

dimenticano il figlio di 7 anni

I due genitori che dimenticano il figlio in strada, ignari della disavventura del ragazzino di 7 anni hanno subito fatto ritorno verso casa in zona San Ruffillo, per ricongiungersi al figlioletto di 7 anni, ancora profondamente turbato dall’abbandono. La coppia è stata interrogata dai carabinieri che hanno cercato di fare chiarezza sulla vicenda, alquanto sospetta ed incredibile vicenda. Così i due coniugi hanno spiegato che erano partiti con due mezzi diversi, macchina e camper, per questo la moglie pensava che il figlio fosse con il padre e lui credeva che invece fosse con l’altro genitore.

Entrambi quindi avevano dato per scontato che il figlio si trovasse con uno dei due, in verità il ragazzino una volta salito a bordo del camper guidato dal padre ha cambiato idea manifestando la sua volontà di raggiungere la mamma, così il genitore lo ha fatto scendere. La donna era però già partita con la sua macchina ed il bambino è rimasto da solo in strada. Una brutta disavventura per tutte e tre che hanno imparato una lezione dalla loro distrazione e noncuranza, ottenendo anche una segnalazione del caso alla Procura per i minorenni.

Leggi anche: Barù Gaetani, sapete dove vive davvero l’ex gieffino? La sua dimora è sorprendente: “Altro che nobile…”

Advertisement
CONDIVIDI ☞