Elisa Anzaldo nei guai per la battuta su Giorgia Meloni al TG1: “Costretta alle scuse dopo gli attacchi di FdI e Lega”

Advertisement

Le contestazioni nei confronti di Giorgia Meloni dilagano su tutti i media come documentato dalla frecciatina di Elisa Anzaldo, noto volto del TG1, che ha aperto la strada ad una rovente polemica. Dopo la battuta della giornalista, nel corso della rassegna stampa del mattino del telegiornale di Rai 1, è esplosa la rabbia di Fratelli d’Italia e della Lega che hanno parlato di violazione della deontologia, con il Carroccio che ha richiamato la necessità di avviare una campagna di epurazione preventiva dei TG Rai.

La nuova bufera che ha scosso il TG1, creando non pochi grattacapi al direttore Monica Maggioni, è sorta per un’esternazione sarcastica della Anzaldo sul conto di Giorgia Meloni, durante l’edizione mattutina del telegiornale quando la giornalista nello scambio di battute con il condirettore del Corriere dello sport, Alessandro Barbano, ha pungolato la politica soffermandosi sulla sua scelta calcistica.

Queste le parole che hanno scatenato il pandemonio: “Se peccato è, in questo caso non è il peggiore peccato di Giorgia Meloni” – ha esclamato Alessandro Barbano alludendo al passaggio della politica dal tifare Lazio a tifare Roma – “Ce ne sono tanti altri” – la replica di Elisa Anzaldo, che voleva essere sarcastica. “Questa battuta le costerà caro?” – e così è stato: quanto predetto dal condirettore del Corriere dello sport Alessandro Barbano ha avuto luogo per via anche della campagna elettorale in corso, in vista delle elezioni politiche del 25 settembre.

La battuta su Giorgia Meloni costa cara alla giornalista Elisa Anzaldo

Advertisement

Il partito della Meloni non ha gradito la provocazione velenosa della conduttrice dell’edizione del mattino del TG1 facendo sentire il proprio disappunto a nome del capogruppo di partito in commissione di Vigilanza Rai. Daniela Santanché intervenendo su Twitter ha tuonato contro quanto accaduto sulla televisione pubblica: “Molto grave l’attacco a Giorgia Meloni avvenuto durante rassegna stampa Tg Rai da parte della conduttrice Elisa Anzaldo. Episodio inaccettabile, avvenuto senza alcun contraddittorio, del tutto pretestuoso. L’Agcom (l’autorità garante per le comunicazioni, nda) intervenga”.

Elisa Anzaldo battuta Meloni

Anche la Lega, in qualità di alleato di Fratelli d’Italia ha contestato l’episodio invocando la sospensione di Elisa Anzaldo per quello che è stato etichettato come: “Un comportamento inammissibile, in sfregio a tutti i principi della par condicio”.

Elisa Anzaldo ha dovuto immediatamente correre ai ripari con una nota stampa di scuse all’indirizzo della Meloni nella quale si legge: “Mi rendo conto che una battuta venuta male, nella rassegna delle 7 del mattino, sta dando spazio a interpretazioni distorte del mio pensiero. Nella conversazione con Alessandro Barbano ho chiosato sulla metafora calcistica ma il risultato finale è stato diverso da quello che avrei voluto. Nelle mie intenzioni parlavo ancora di calcio. Poiché il tono è stato avvertito come improprio, me ne scuso”. Dopo Giorgino anche la testa della Anzaldo potrebbe saltare nella redazione del TG 1.

Advertisement

Leggi anche: Alberto Matano senza filtri a pochi mesi dal matrimonio: “Sul piano intimo è cambiato tutto”

CONDIVIDI ☞