Eurovision 2022. Laura Pausini, figuraccia in mondovisione, non riesce a trattenersi: “Parole irripetibili e l’omaggio (sgradito) alla Carrà”

Advertisement

L’Eurovision ha ufficialmente aperto i battenti a Torino e già la kermesse canora é finita al centro di molte polemiche. Lo spettacolo é stato presentato da: Laura Pausini, Mika e Alessandro Cattelan che, nonostante i dissensi, hanno portato a casa un grande successo. La competizione musicale si é svolta interamente in lingua inglese, ferma restando la possibilità, offerta da RaiPlay, di seguire lo spettacolo sia in lingua originale che con dei commenti che ne chiariscano il senso. 

Dalla Rai sono stati scelti dei commentatori d’eccezione, quali: Carolina Di Domenico, Cristiano Malgioglio e Gabriele Corsi. Tuttavia, alcuni hanno criticato anche costoro, ritenendo che abbiano ”offuscato” il vero spettacolo in lingua inglese. La 66esima edizione dell’ Eurovision ha suscitato molta curiosità, ma anche svariate polemiche.

In particolare, é stata posta particolare attenzione al tributo a Raffaella Carrà, star internazionale che, secondo alcuni, avrebbe necessitato di più spazio; vediamo come si é svolto il tributo dell’ Eurovision alla compianta Raffaella e perché, a parere di alcuni, si sarebbe dovuto svolgere diversamente.

Eurovision: partenza col botto ma qualcosa non ha funzionato

Advertisement

L’Eurovision ha soddisfatto dal punto di vista degli ascolti, ma non delle critiche che hanno decisamente stroncato il tributo a Raffaella Carrà, consistente in un veloce ringraziamento da parte dei conduttori e un accenno alla famosa Fiesta da parte anche dei ballerini. Ciò é apparso molto riduttivo, soprattutto nei confronti di colei grazie alla quale si é avuto il ritorno nel nostro Paese dell’ Eurovision”Già finito il tributo a Raffaella Carrà? Trenta secondi? Seri?”, ha commentato una giovane utente del web.

Eurovision 2022

”Comunque per me é assurdo che l’Eurovision sia così rigido per quanto riguarda i tempi, cioé non hanno manco omaggiato Raffaella,Carrà come si deve, sennò chissà che tragedia chiudere la serata 5 minuti dopo.”, ha commemtato un altro utente, insoddisfatto del tributo. ”Durata dell’omaggio a Raffaella Carrà: 30 secondi”, ha scritto, altesì, un giovane. Dunque, l’Eurovision sarebbe stato penalizzato anche da ciò.

Advertisement

Inoltre, ad un certo punto della serata, rigorosamente in inglese, Laura Pausini si é fatta sfuggire un nostrano: ”Porca Vacca” che, secondo TvBlog, sarebbe stato studiato a tavolino, essendo, tale espressione, già stata pronunciata nel corso delle prove dell’Eurovision. D’altra parte, a Laura Pausini, artista di innegabile talento, non si può che perdonare tutto.

Leggi anche: Brooke Logan, brutto incidente per l’attrice di Beautiful: ”Operata nella notte”, fan sconvolti. Ecco come sta

CONDIVIDI ☞