“Sono delle schifose”: la gelosia della fidanzata di Gabriele Bianchi esplode contro le ammiratrici che gli scrivono in carcere

Advertisement

Dopo le intercettazioni dei fratelli Bianchi, in carcere per l’omicidio di Willy Monteiro, a colloquio con il fratello Alessandro, arrivano quelle con la fidanzata di Gabriele Bianchi. Dalle intercettazioni registrate dai carabinieri, è emerso che da quando i due sono entrati in carcere sono stati presi di mira dagli altri detenuti, che sin dal primo giorno della loro incarcerazione hanno iniziato ad insultarli e minacciarli.  Un clima di odio riservato ai due che si sono confidati con i loro familiari lamentando il trattamento subito da parte degli altri detenuti: “Sputano nel piatto, ci chiamano infami”. 

Dopo queste prime intercettazioni è spuntata quella tra la fidanzata di Gabriele Bianchi ed il suo fidanzato: nel corso di una conversazione privata la giovane ha manifestato la sua gelosia nei confronti delle ammiratrici che scrivono al compagno.

La fidanzata di Gabriele Bianchi gelosa delle ammiratrici che gli scrivono lettere in carcere

Leggi anche: “Vogliono accoltellarci, ci sputano nel piatto e ci chiamano infami”: i fratelli accusati dell’omicidio di Willy insultati e minacciati dagli altri detenuti in carcere

Advertisement

Da quando i fratelli Bianchi sono entrati in carcere ricevono delle lettere da parte di diverse donne, alimentando il fastidio della compagna che nel corso di una conversazione intercettata dai carabinieri ha sbottato: “Quelle ti vedono ai Tg e scrivono a Rebibbia…Tu non sai quello che fanno, so schifose proprio”.

La fidanzata Gabriele Bianchi gelosa

Le ammiratrici dei Bianchi hanno fatto infuriare la fidanzata di Gabriele, che nel corso del colloquio con il suo compagno è stata da lui rassicurata: “Io ti sto dicendo che io per te adesso, adesso, questa cosa non l’ho mai provata nei tuoi confronti, mai, però adesso io ti amo sopra ogni cosa, ok? Ti sto dicendo io per te venderei la mia anima al diavolo, per resta’ con la famiglia mia e con te. Cioè io voglio invecchiare con te. Non so se tu lo capisci”.

Leggi anche: “Vorrei fare il vaccino per essere come le altre”: una ragazzina di 12 anni vuole vaccinarsi contro il Covid, ma il padre biologico non firma il consenso

Advertisement

Da quanto emerso dalle intercettazioni, i due hanno parlato anche del nome scelto per loro figlio, quando Gabriele Bianchi è stato arrestato la sua compagna era prossima al parto ed avevano deciso di chiamarlo Aureliano. A tale proposito la fidanzata ha spiegato al compagno: “Il 30 ottobre riesce la serie nuova di Suburra, si chiama il ritorno di Aureliano, non si può proprio chiamà. Io vado a chiamà un figlio Aureliano? Che lo so che non c’è niente di male, io, ma tu non ti rendi conto del fuori, tesò. Cioè quello va a scuola, massacrato, appena arriva”.

CONDIVIDI ☞