Advertisement

Francesco Totti chiude le porte a Ilary Blasi e famiglia: la decisione definitiva

Advertisement

Francesco Totti ed Ilary Blasi sono ancora in ballo con gli aspetti economici della separazione. L’ex Capitano della Roma si é trovato dinanzi a problemi relativi al recupero di qualcosa di suo, dopo la fine del matrimonio con la conduttrice dell’Isola dei Famosi; ma non é tutto, in quanto pare proprio che Totti abbia avuto la meglio, stando ad un recente provvedimento del giudice. 

Come riporta Il Corriere della Sera, Francesco, tempo fa, ha contattato i legali per cercare di ottenere qualcosa che gli sta particolarmente a cuore. Ad avere la peggio, in relazione alla questione specifica, sono stati proprio i parenti di Ilary Blasi, in particolare, la sorella. In pratica, Francesco Totti é riuscito ad ottenere il centro sportivo della Longarina, sfrattando Silvia, sorella della Blasi.

Il suddetto centro si trova a via di Castel Fusano; di esso fanno parte anche una vasta area dedicata al Padel e la scuola sportiva Totti Soccer School. Ormai manca davvero poco al recupero del bene da parte di Francesco Totti, in quanto l’ordinanza emessa dal giudice sarà esecutiva il 30 giugno 2023, per cui Silvia dovrà abbandonare il centro sportivo. 

Francesco Totti, arriva una vittoria legale: a lui va il centro sportivo della Longarina

Francesco Totti, dunque, non ha mollato, riuscendo ad ottenere un’importante vittoria legale. ”L’ordinanza sarà esecutiva il prossimo 30 giugno 2023, tra nemmeno due mesi. Quel giorno l’ufficiale giudiziario si presenterà alla porta del complesso sportivo (che si trova in via di Castel Fusano, a Roma Sud, e comprende la celebre scuola di calcio Totti Soccer School e un’area Padel) per intimare alla società ASD Longarina, che fa capo in particolare a Silvia Blasi, la plenipotenziaria sorella di Ilary, di abbandonare la struttura con effetto immediato…”, si legge su Il Corriere della Sera. 

Francesco Totti decisione ufficiale danni Ilary Blasi famiglia

”…e di restituire il bene al legittimo proprietario”. Insomma, Francesco Totti ha recuperato il centro sportivo, che risulta appartenere per il 5% al cugino dell’ex Capitano, Angelo Marozzini. Quest’ultimo, che in passato era legatissimo a Francesco, pare si sia avvicinato maggiormente alla Blasi. Un’altra quota, invece, risulta intestata al marito di Silvia, Ivan Peruch. C’é da dire che il giudice ha accolto subito la richiesta di Francesco Totti, senza ritenere opportuno procedere ad ulteriori valutazioni sulla questione. 

Tuttavia, sembra proprio che la vicenda non finisca qui. Non a caso su Il Corriere si legge ancora: Non finisce qui. In un secondo momento, si occuperà dei canoni di affitto mai versati dal conduttore moroso…”, per cui anche questa questione dovrà essere presa in considerazione dal giudice che, qualora dovesse ritenerla fondata, potrebbe pronunciarsi condannando la ASD Longarina a versare i canoni arretrati. Ad una prima vittoria legale di Francesco Totti, potrebbe seguirne una seconda, ancora più corposa. 

Leggi anche: Micol Incorvaia risponde a Fiorello e Littizzetto: “Disinformazione e cattivo gusto…”

 

CONDIVIDI ☞