Advertisement

Leonardo Pieraccioni, il clamoroso retroscena su Massimo Ceccherini: “Sta con una ragazza che l’ha salvato, ecco che cosa fa”

Advertisement

Leonardo Pieraccioni in una lunga intervista concessa al Corriere della Sera ha dato di sé un ritratto autentico ripercorrendo alcuni passaggi centrali della sua vita. Dopo aver capito che la scuola non faceva per lui ha deciso di muovere presto i primi passi nel mondo dello spettacolo cimentandosi nelle sue prime imitazioni ben riuscite e così a 16 anni ha iniziato con quelle di Massimo Troisi, Bombolo e Benigni: “Ho smesso quando ho capito che ridevano dei personaggi e non delle cose che dicevo io. Presto cominciai con il cabaret normale. La mia gavetta sono stati i pub, le piazze”.

Il cambio di rotta nella sua carriera, che lo ha portato a farsi conoscere grazie ai grandi numeri fatti registrare al botteghino, è arrivato con la pellicola “Il ciclone”, un successo inaspettato come ha precisato Pieraccioni: Rita Rusic, che mi produceva con Vittorio Cecchi Gori mi disse, con I laureati hai incassato 15 miliardi di lire, se ne facciamo 8 sarà un successo. Il Ciclone ne incassò 78. Nessuno aveva previsto quel successo, tantomeno io”.

Il registra toscano e l’amore

Nel corso dell’intervista con il Corriere della Sera, Leonardo Pieraccioni non ha tralasciato la sua storia d’amore con Laura Torrisi: “Non mi considero un latin lover. Mai avuto mezza storia con le mie attrici, manco mezzo bacio, se non con Laura Torrisi, con cui ho fatto una figlia. Sta preparando qualcosa come attrice. Le donne sulle crisi di coppia a 40 anni capiscono quello che gli uomini capiscono a 50. Ci sono donne che non sono pronte a fare le mogli. Ora Laura ha 42 anni e le auguro un matrimonio meraviglioso per i prossimi 60 anni arrivando a 100 mano nella mano col suo sposo”.

Dopo anni da single, in seguito alla rottura dalla Torrisi, il regista toscano ha ritrovato l’amore, è impegnato in una relazione sentimentale con una donna lontana dal mondo dello spettacolo, dimostrando però la sua allergia per la parola nozze come confermato dal commento: “Il matrimonio è una maratona di 50 km. Bisogna avere fiato e testa per superare i momenti critici. A me dopo qualche curva mi si rompono i lacci delle scarpe. Non supero i tre anni. Ho 58 anni e non è un fatto d’età. È una sorta d’infantilismo, corro il rischio della sindrome da Peter Pan. […] Ho la resistenza di una formica zoppa”.

Parlando della sua vita sentimentale e del suo ruolo di padre, Leonardo Pieraccioni ha confessato con la sua caratteristica ironia:Sto da quattro anni con Teresa che è fuori dal cinema, vendeva capsule per il caffè, ha una figlia anche lei, ci vediamo dal lunedì al giovedì, poi sto con mia figlia Martina. I genitori separati e i figli diventano coppiette, arriva il weekend e ci chiediamo, che si fa stasera, pizza o bistecca? I figli dei separati godono di una certa indulgenza dei genitori. Ho visto in tv lo psichiatra Paolo Crepet che invece su questo tema è granitico e ne ho fatto la parodia”.

Leonardo Pieraccioni, il retroscena inedito su Massimo Ceccherini

Leonardo Pieraccioni si tiene lontano da feste e dalla mondanità in generale, che non sono mai stati degli eventi a lui congeniali: “Mai avuto rapporti con la Romanella del cinema. L’unica festa l’ho fatta quando ho compiuto 50 anni. Venne Renato Zero con la torta, sono un sorcino da sempre. Per il resto, parenti e amici, Panariello, Conti”.

Ceccherini salvato da una ragazza

A proposito di Massimo Ceccherini ha svelato un retroscena sul suo compleanno: “Feci a lui la prima telefonata. Mi fai un regalo per i miei 50 anni? Non venire al compleanno. Temevo che facesse le sue battute di m…, che mi creasse imbarazzo mettendomi a disagio” – confermando l’assenza dell’amico al suo 50esimo compleanno ha poi parlato dell’assenza dell’attore comico dal piccolo e grande schermo dai tempi della partecipazione all’Isola dei Famosi.

Leggi anche: Lorella Cuccarini ed Emanuel Lo, grandi emozioni sul palco di Amici 22: pubblico in delirio per le loro esibizioni

Con ironia, Leonardo Pieraccioni ha parlato del suo amico: “Ceccherini è un poeta maledetto che da ragazzino faceva l’imbianchino col su’ babbo. Ha avuto momenti caotici con qualche bicchierino di rum di troppo. Era il terrore delle feste. Noi gente di cinema siamo piccoli imprenditori attenti a non sbagliare, lui è un vero artista, va giù dritto a 200 all’ora senza casco. Non legge i copioni, non vuole sapere niente. Ma ora è diventato un prete di provincia. Abita in campagna sopra Pistoia con una ragazza che l’ha salvato. Ma ogni tanto dovrebbe bersi un goccetto. È diventato di una noia, parla solo del figlio. Prima era troppo se stesso, come lo era Piero Ciampi”.

Leggi anche: Oriana Marzoli in bikini infiamma il web: ”Sto andando a Napoli per un progetto specialissimo…”

CONDIVIDI ☞