Maneskin al centro di una nuova bufera, i vincitori dell’Eurovision subiscono un ennesimo insulto: “Pervertiti che puzzano di Aids”

Advertisement

La vittoria dei Maneskin al Eurovision Song Festival rischia di diventare un caso internazionale.

Dopo le accuse da parte dell’emittente televisiva francese, ora i Maneskin sono al centro di una vera e propria campagna denigratoria da parte della Bielorussia. Frasi che hanno destato la riprovazione anche di esponenti politici di Più Europa. Cosa ha detto il telegiornale bielorusso sui giovani artisti?

Leggi anche: Damiano dei Maneskin sotto accusa: “Ha assunto droga all’Eurovision”, ma la risposta del giovane cantante chiarisce ogni dubbio

Advertisement

Maneskin, Bielorussia

Ennesimo insulto per i Maneskin dopo la vittoria all’Eurovision

“Un bestiario dei pervertiti, omosessuali degenerati, spazzatura che sa di Aids. Per fortuna non l’hanno trasmesso in Bielorussia”. Questa la sintesi sull’ esibizione della band romana da parte della Tv di stato dello stato oggi al centro di pesanti polemiche sul caso Ryanair. Qualcuno ipotizza che il violento attacco nei confronti dei Maneskin dopo la vittoria all’ Eurovision possa essere dettato dal bisogno di distrarre l’opinione pubblica della Bielorussia.

Il governo ed il Presidente Lukashenko sono sotto assedio da parte dell’Unione Europea dopo la vicenda del volo Ryanair fatto atterrare a Minsk. Vicenda che ha permesso l’arresto del dissidente Protasevich, accusato poi di alto tradimento. Utilizzano la vittoria dei Maneskin per sferrare una potente controffensiva nei confronti di quegli Stati che oggi accusano Lukashenko, sostengono molti esperti di politica internazionale.

Leggi anche: Damiano dei Maneskin fa strage di cuori: “Pare che Alba Parietti” e l’indiscrezione fa il giro dei social

Advertisement

“Un altro attacco al mondo libero e all’Europa che non possiamo tollerare” ha infatti detto Yuri Guiana del partito Piu Europa. Sta di fatto che il caso  è scoppiato in tutta la sua violenza, proprio per i toni e le frasi usate contro Damiano e soci. “Persone depravate che sanno di Aids”, è stato il ritornello della emittente bielorussa contro i Maneskin.

Che, se da un lato avevano abilmente dribblato l’accusa di France Channel sulla sniffata di Damiano risultato poi negativo al test anti droga, oggi si vedono accusati sul piano morale. I più consigliano di ignorare quanto accaduto, e di evitare di dare seguito alla velenosa campagna contro di loro. Ma in molti, tra giornalisti e politici, sono pronti a prendere le loro difese.

CONDIVIDI ☞