Advertisement

Pupo attacca Rai e Sky: “Ci molte teste di c***o, la devono smettere”

Advertisement

Pupo da figura poliedrica nel panorama dello spettacolo italiano, in quanto si è fatto conoscere non solo come cantante, ma anche come conduttore televisivo ed opinionista, ha recentemente fatto scalpore con le sue dichiarazioni riguardo alla televisione italiana, in particolare per i commenti fatti su Rai e Sky. In un’intervista rilasciata a Dagospia, Il toscano ha espresso il suo punto di vista sulla recente vicenda che ha coinvolto il cantante Morgan e il suo comportamento con il pubblico.

Enzo Ghinazzi, che è il suo nome all’anagrafe, è intervenuto pubblicamente per commentare l’episodio in cui Morgan ha avuto una rissa verbale con il pubblico durante un evento a Selinunte. Secondo il suo parere, l’ex leader dei Bluvertigo ha ragione quando dice che il pubblico che lo segue sa cosa aspettarsi da lui e quindi non dovrebbe sorprendersi delle sue azioni. Tuttavia, il cantante toscano ha condannato il comportamento del collega, sottolineando che i mezzi di comunicazione, in particolare Rai e Sky, dovrebbero smettere di ingaggiarlo.

Pupo duro contro la televisione italiana

Il cantante toscano ha dichiarato che il pubblico televisivo sta cambiando, trasformandosi in una sorta di “mostro con tante teste, molte delle quali si presume siano teste di ca***”. Questa affermazione solleva interrogativi sulla qualità del pubblico e sul ruolo dei media nel plasmare l’opinione pubblica.

Leggi anche: Arisa, la richiesta choc su instagram: “Valuto proposte di matrimonio da soggetti sanissimi”

Pupo, MorganSecondo Pupo, la soluzione potrebbe essere quella di smettere di offrire ruoli televisivi a figure come Morgan. “Solo così (ma non è detto) lui potrebbe risvegliarsi dal ‘delirio’ in cui è ingabbiato” – ha dichiarato il cantante. Le dichiarazioni di Pupo sollevano questioni importanti riguardo al ruolo dei media e del pubblico nella televisione italiana, sebbene le sue dichiarazioni possano essere considerate controverse, offrono comunque un punto di vista interessante su un argomento che merita ulteriore discussione e riflessione.

Leggi anche: Marracash attacca Morgan, dopo il polverone sul palco di Selinunte: “Non mi nominare mai più”

CONDIVIDI ☞