Sanremo 2022. Donatella Rettore esplode di rabbia: gravi accuse a Morandi e Jovanotti: “Trattati diversamente perché…”

Advertisement

Le luci sul Festival si sono spente ma non le polemiche, come quella montata da Donatella Rettore che ha fatto scoppiare il caso Morandi e Jovanotti, che continua a riecheggiare dopo che il sipario è calato su Sanremo 2022.

Dopo aver attaccato Gianni Morandi invitandolo a ritirarsi dalla kermesse canora dopo aver svelato per errore qualche stralcio del suo brano sanremese, la Rettore è tornata alla carica per puntare il dito contro la performance del cantante in coppia con Jovanotti durante la serata cover. Un duetto che è stato confermato solo il giorno prima che andasse in scena, calamitando secondo molte voci le attenzioni di pubblico e stampa. Un retroscena che ha gettato delle ombre su Amadeus ma soprattutto fatto nascere il risentimento della cantante che ha parlato di favoritismi e concessioni ad alcuni cantanti, che invece a lei sarebbero stati rifiutati.

Donatella Rettore furiosa con Gianni Morandi e Jovanotti per il loro medley a Sanremo 2022

Una polemica che ha messo a tacere sul nascere lo stesso Amadeus che ha precisato che la questione sollevata dalla Big è dovuto ad un mancato accordo con Ditonellapiaga, e che lui non ha precluso a Donatella Rettore di portare un medley di suoi vecchi cavalli di battaglia. Un antefatto venuto a galla a sipario calato sul palco dell’Ariston ma che la cantante di Castelfranco Veneto non ha voluto tacere. La Rettore ha severamente commentato la partecipazione di Jovanotti sul palco di Sanremo insieme a Gianni Morandi sostenendo di non aver ricevuto lo stesso trattamento.

Advertisement

Donatella Rettore esplode di rabbia

Leggi anche: Sanremo 2022, Gianluca Grignani fuori controllo sul palco dell’Ariston mette in imbarazzo Irama e scatena un putiferio

L’artista, parlando apertamente di favoritismi in casa Rai e da parte del direttore artistico, ha denunciato con tono critico: “Figli e figliastri? Evidentemente sì. Io non sono un’istituzione come Morandi e Jovanotti. […] Non c’è stato niente da fare. Mi hanno detto che era una canzone più divertente. Evidentemente Rai1 doveva promuovere il film su Caterina Caselli”. Contraddicendo le sue parole relative all’imposizione del brano “Nessuno mi può giudicare”, Amadeus ci ha tenuto a precisare che sì Donatella Rettore avrebbe voluto interpretare un medley dei suoi successi ma che è stata Ditonellapiaga a non essere d’accordo. La polemica spenta sul nascere dal conduttore e direttore artistico di Sanremo 2022 ha negato così voci di simpatie e di strade preferenziali.

Leggi anche: Sanremo 2022. Iva Zanicchi nella bufera, la cantante prova a spegnere le polemiche sulla sua canzone: “Ecco cosa dico al mio pubblico…”

Advertisement
CONDIVIDI ☞