Si schianta a 300 chilometri orari sul Gra, morto un ragazzo di 21 anni: il video degli ultimi istanti è agghiacciante

Advertisement

Un video girato da un amico ha immortalato gli ultimi istanti di vita di un 21enne che si schianta a 300 chilometri orari perdendo la vita sul Gra, nella zona est della Capitale. Orsus Brischetto, di etnia rom, ha perso la vita mentre sfrecciava sull’asfalto al volante di un’Audi R8: probabilmente a causa dell’alta velocità il giovane si è schiantato dopo aver perso il controllo del mezzo. Come documentato dalle immagini del video girato all’interno dell’auto, il giovane al volante premeva sull’acceleratore, come registrato dalla telecamera che ha ripreso lo schermo dietro al volante.

La folle corsa di Orsus Brischetto a più di 280 chilometri orari nel buio della notte su una strada quasi completamente desolata si è conclusa con uno schianto contro il new jersey, all’altezza del chilometro 37.500. Il giovane conducente ha pagato con la vita la stupida bravata: il 21enne, originario di Aprilia, è morto subito dopo il suo arrivo presso il pronto soccorso del Policlinico di Tor Vergata.

Incidente mortale: si schianta a 300 chilometri orari sul Gra

Sulla vicenda del 21 enne che si schianta a 300 chilometri orari sul Gra ha aperto un fascicolo la Polizia di Stato, che ricostruendo le dinamiche dell’incidente non esclude nessuna pista, tra cui quella di una presunta gara clandestina che ha spinto la vittima a sfrecciare con la sua auto sul Grande Raccordo Anulare di Roma come se si trovasse su un circuito di Formula 1. Per ricostruire le dinamiche ed i retroscena dell’incidente mortale si sono eseguiti dei rilievi, e del caso se ne sta occupando polizia stradale di Settebagni, che ha sequestrato quel che resta del mezzo per ulteriori accertamenti e si attendono anche le testimonianze dei feriti.

Advertisement

auto a 300 chilometri orari

Uno schianto mortale spaventoso, avvenuto nella notte dello scorso 18 luglio, che ha richiesto l’intervento sul posto non solo dei soccorritori ma anche dei vigili del fuoco del Comando provinciale di Roma, che hanno dovuto liberare due passeggeri del mezzo rimasti intrappolati tra le lamiere dell’auto.

L’Audi incidentata ha dapprima sbandato, per poi urtare più volte, perdendo dei pezzi della sua carrozzeria che hanno colpito un’altra vettura al cui volante si trovava una donna incinta che è stata trasferita al Policlinico Casilino in codice giallo, ma la futura mamma ed il nascituro non hanno riportato danni. Per quanto riguarda i passeggeri dell’Audi, un ragazzo in codice rosso è stato ricoverato al Policlinico Casilino con prognosi riservata, ma poi le sue condizioni sono migliorate ed è fuori pericolo.

Leggi anche: Lapo Elkann, lo sfogo feroce contro la crisi di Governo: “Manica di buffoni e scappati di casa. Ecco cosa accadrà in Italia”

Advertisement
CONDIVIDI ☞