“Sospesi tre lotti del vaccino Moderna per presenza di sostanze estranee”: aperta indagine d’emergenza in Giappone, si temono problemi di approvvigionamento

Advertisement

Si prevedono in Giappone possibili problemi di approvvigionamento dopo che si sono sospesi tre lotti del vaccino Moderna per un totale di 1,63 milioni di dosi prodotte in Spagna. Nel Paese del Sol Levante si impiegano nella campagna vaccinale tre sieri sviluppati all’estero e questa sospensione, in via precauzionale, fa temere che possano verificarsi eventuali problemi di rifornimento del vaccino anti Covid.

Leggi anche: “La terza dose di vaccino si farà. Inizieranno i più fragili, gradualmente tutti gli altri”: parola del Ministro della Salute Roberto Speranza

In tutto sono stati sospesi tre lotti del vaccino Moderna: 1,63 milioni di dosi, e si fa riferimento nello specifico ai lotti 3004667, 3004734 e 3004956. Una decisione presa in seguito a delle segnalazioni provenienti da alcuni centri vaccinali, che hanno lanciato l’allarme della presenza di sostanze estranee rintracciate nel siero. Infatti otto centri vaccinali in cinque prefetture nipponiche (Aichi, Gifu, Ibaraki, Saitama e Tokyo) hanno segnalato le anomalie che hanno spinto i ministeri della Salute, del Lavoro e del Welfare di Tokyo e la società farmaceutica ad esaminare questa casistica per accertare la sicurezza. Alla fine la presenza di sostanze estranee sospette è stata confermata in 39 fiale.

Advertisement

Sospesi tre lotti vaccino Moderna

Sospesi tre lotti del vaccino Moderna in Giappone

Questo episodio increscioso ha mobilitato la casa farmaceutica Takeda, che si occupa della vendita e della distribuzione del vaccino in tutto il territorio del Giappone, che dovrà fare in modo di evitare impatti negativi dopo la che si sono sospesi tre lotti del vaccino Moderna, visto che il Paese potrebbe trovarsi alle prese con problemi di disponibilità di dosi di vaccino.

Leggi anche: “È sconcertante: i vaccinati si contagiano più dei non vaccinati”, i dati del report del Regno Unito preoccupano gli esperti

La casa farmaceutica ha chiesto ed ottenuto l’avvio di un’indagine d’emergenza interna, ma per il momento le dosi saranno sospese in via precauzionale e per una maggiore sicurezza si è previsto che non venga somministrato alcun vaccino dei lotti segnalati e di tutte le dosi che presentano sospette anomalie.

Advertisement
CONDIVIDI ☞