Vanessa Incontrada umiliata ancora una volta risponde a tono a chi la critica: “Non me ne curo. Bisogna accettarsi”, dice riferendosi al suo peso

Advertisement

Vanessa Incontrada negli ultimi anni è stata spesso presa di mira dalle critiche per il suo peso, diventando un modello da prendere ad esempio contro il body shaming. Non solo ha celebrato le sue forme generose, mostrandole senza timore, ma si è anche esposta più volte per difendere la femminilità in ogni sua espressione. Vanessa Incontrada ha spiegato più volte che dopo la nascita di suo figlio ha preso peso, e la sua silhouette è stata oggetto di duri attacchi da parte dei leoni da tastiera, che spesso sui social le lanciano critiche ed offese.

Leggi anche: “Ci mangio e quando arriva il bonifico sono felice”: Antonella Mosetti ammette di vivere grazie alle foto hot che pubblica sui social

Più volte nelle sue interviste e nei suoi post è passata all’attacco puntando il dito contro gli haters. In difesa delle sue curve generose e della bellezza di tutte le donne, che non rispettano i classici stereotipi di femminilità, la Incontrada ha risposto: “Gli hater che mi hanno criticato per il mio peso? Non me ne curo. Ai ragazzi dico: non tutti hanno la fortuna di essere belli, ma bisogna accettarsi per quello che si è, senza timori e senza paure. Ogni donna è bella per quello che è”.

Advertisement

Vanessa Incontrada, la sua risposta critiche sul peso

Vanessa Incontrada, la sua risposta alle critiche sul peso

Un cambio di atteggiamento che l’attrice italo-spagnola ha maturato nel tempo, come ha rivelato lei stessa parlando delle critiche che ormai da anni le rivolgono sul suo peso: se in passato ha detto di esserci rimasta male, oggi la sua reazione di fronte ai messaggi offensivi e di odio non tarda mai a farsi sentire.

Leggi anche: “Carolina Marconi spettacolarizza il Cancro”: le accuse contro l’ex gieffina mandano su tutte le furie Eleonora Daniele che la difende a spada tratta

Contro la pioggia di critiche di body shaming la Incontrata ha espresso delle considerazioni pungenti asserendo: “Ci sono persone, anche tra i giornalisti, che nascono per criticare il mondo. Il fenomeno è esploso coi social perché si tratta di una comunicazione istantanea. I social sono un mezzo che va controllato. Io sarei molto più fiscale su alcune cose. Dando l’opportunità a tutti di parlare si possono provocare danni anche gravi. Io sono aperta e libertaria, ma anche per un controllo totale dei social”.

Advertisement
CONDIVIDI ☞